The Last of Us: chi sono i 6 membri dei Firefly e cosa gli è successo

Conosciamo i Firefly, considerati gli antagonisti della serie The Last of Us, adattamento HBO del celebre videogame Naughty Dog.

I Firefly sono un gruppo importante in The Last of Us, poiché è da loro che partono gli eventi della stagione 1. Lo show si svolge 20 anni dopo che il Cordyceps, un’infezione fungina mortale, ha spazzato via una buona parte della popolazione mondiale. L’America è stata divisa in diverse comunità, alcune prospere, altre ostili, e al centro di tutto, l’incallito Joel è incaricato di portare in salvo Ellie, una ragazza di 14 anni. Dopo anni in cui le persone hanno cercato di sopravvivere a un mondo decimato combattendo gli infetti, la ragazza rappresenta l’ultima speranza dell’umanità poiché sembra essere immune all’infezione.

La prima stagione della serie tv adatta gli eventi del primo videogioco del franchise, esplorando meticolosamente la costruzione del mondo, i personaggi e dimostrando che la tv è il futuro degli adattamenti dei videogiochi. La stagione 1 introduce una vasta gamma di personaggi e villain, mentre Joel ed Ellie attraversano il paese in cerca dei Firefly, un gruppo rivoluzionario che si ribella contro la FEDRA e la loro oppressione militare. Alla fine, il gruppo che apparentemente era il loro più grande alleato diventa il loro ultimo nemico: per tenere al sicuro Ellie, Joel non vede altra via d’uscita che rivoltarsi contro di loro.

Chi sono i Firefly? Ecco 6 membri che vediamo in The Last of Us e che fine hanno fatto

1. Riley è un membro Firefly che viene uccisa da Ellie dopo essere stata attaccata da un clicker in The Last of Us

Come Ellie, Riley è cresciuta nella zona in quarantena di Boston, sotto la supervisione della FEDRA nella loro scuola militare. Diventa un’adolescente ribelle, che impara a scappare sporadicamente fuori dalla zona in quarantena. Ellie e Riley erano migliori amiche e comprendevano perfettamente le frustrazioni l’una dell’altra. L’episodio 7 della prima stagione spiega perché Riley fosse così importante per Ellie e il motivo per cui il suo impatto emotivo su Ellie sia così significativo nella stagione 2.

Dopo aver convinto Ellie a “svignarsela” con lei, Riley spiega all’amica di essersi unita ai Firefly, che l’hanno invitata personalmente dopo aver scoperto che odiava la FEDRA. Ciò porta a un’accesa discussione tra le due, dato che Riley rivela che i Firefly la stanno mandando ad Atlanta, portando a un’inevitabile separazione tra le due. Nella stessa notte, un infetto attacca Riley ed Ellie, mordendole entrambe. Le due decidono di aspettare la fine dell’infezione e trascorrere il tempo che gli resta insieme. Riley soccombe per prima al Cordyceps ed Ellie, essendo immune, si ritrova costretta a uccidere la sua migliore amica.

2. Tommy Miller, il fratello di Joel, mette su famiglia nella comunità di Maria

Tommy è un personaggio ricorrente in The Last of Us, nonché il fratello minore di Joel. È un ex soldato e ha compiuto una serie di atti illeciti insieme a Joel per sopravvivere all’apocalisse del Cordyceps, tra cui l’omicidio di persone. In conflitto con il suo forte senso della morale, Tommy incontra Marlene e decide di combattere per la causa dei Firefly, con grande risentimento di Joel. Tommy trascorre molto tempo con il gruppo rivoluzionario, imparando a conoscere le loro basi e il principale laboratorio di ricerca del gruppo, allontanandosi sempre di più da Joel.

Alla fine, Tommy smette di credere alla causa dei Firefly e decide di lasciare il gruppo pacificamente. Vaga per l’America finché non si imbatte nella comunità di Maria, nel Wyoming. Lì, Tommy si innamora di lei e si sposa. Il fratello. Il fratello minore di Joel non ha mai perso la sua potente aspirazione a cambiare il mondo in meglio, il che si riflette nella sua decisione di lasciare alle spalle Maria incinta e portare Ellie al sicuro. Come ben sappiamo, però, alla fine va Joel con lei.

3. Kim Tembo è un membro Firefly che aveva il compito di tenere Ellie al sicuro a Boston in The Last of Us

Kim Tembo è l’affiliata Firefly di Marlene nella caotica zona di quarantena di Boston, motivata dalla speranza di trovare una cura per l’infezione da Cordyceps e fermare l’oppressione militare stabilita dalla FEDRA. Kim diventa una fedele Firefly e ha il compito di supervisionare le unità cellulari nella zona di Boston, oltre a proteggere Ellie.

Kim appare solo nel pilot e aiuta Marlene a organizzare la missione di Joel alla fine del primo episodio di The Last of Us. Una sparatoria mortale contro il contrabbandiere Robert e i suoi uomini provoca molte vittime e Kim si ritrova con un orecchio reciso da un proiettile. Dopo l’arrivo di Joel e Tess, Kim insiste che dovrebbe prendersi cura di Ellie, ma sia Marlene che Kim sanno che il compito non può avere successo con l’udito di Kim compromesso. Dopo il massacro dei Firefly nel finale di stagione, Kim rimane una delle poche del gruppo a conoscenza dell’immunità di Ellie.

4. Il Dottore dei Firefly viene ucciso da Joel nell’episodio finale

Dopo essersi scatenato nel laboratorio dei Firefly, Joel arriva finalmente da Ellie e trova i dottori che stanno per rimuovere il Cordyceps dal suo cervello. Joel irrompe e ordina loro di liberare Ellie, ma il medico a capo dell’operazione tenta di fermarlo con un bisturi, costringendolo a sparargli alla testa senza esitazione.

Sebbene la morte del Dottore abbia apparentemente lo stesso impatto di ogni altro Firefly casuale ucciso da Joel, i fan del gioco sanno bene che la morte del Dottore dà vita alla seconda stagione di The Last of Us. Il dottore è Jerry, il padre di Abby Anderson, la principale antagonista di The Last of Us Parte II.

5. Marlene, capo dei Firefly, viene uccisa da Joel nell’episodio finale della stagione 1 di The Last of Us

Anche se Marlene ha un buon cuore e spera di rendere il mondo un posto migliore, diventa uno dei principali antagonisti della serie. Marlene sapeva perfettamente chi fosse Ellie e cosa fosse in grado di fare, perché era una cara amica di sua madre, Anna. Il capo dei Firefly promise di prendersi cura di Ellie dopo aver sparato ad Anna, prima che l’infezione da Cordyceps avesse la meglio su di lei, mandando la ragazza nella zona in quarantena di Boston, ma sempre sorvegliandola da lontano. Quando Ellie diventò grande abbastanza e scoprì la sua immunità, Marlene decise che era arrivato il momento di usare la ragazza per una possibile cura.

Le ragioni e intenzioni di Marlene sono completamente comprensibili; anche se vuole bene a Ellie, e condurla alla morte le spezza il cuore, sa che è impossibile sviluppare una possibile cura senza rimuovere il Cordyceps dal cervello di Ellie. Per questa ragione, manda Joel via e porta Ellie ai dottori dei Firefly. Quando Joel va su tutte le furie e fugge con Ellie, Marlene prova ancora una volta a convincerlo a sacrificare Ellie, costringendolo a commettere un altro atto scioccante nel finale della prima stagione: sapendo che i Firefly non smetterebbero mai di inseguirli, se lasciasse vivere Marlene, le spara alla testa.

6. 15 Firefly vengono uccisi da Joel in altre circostanze

Le cose non finiscono bene per i Firefly nella stagione 1. Marlene afferma di aver perso metà del suo team di sei persone attraversando il paese e lo stesso Joel uccide il resto e alcuni all’ospedale di Salt Lake City. Nel finale di stagione di The Last of Us, Joel è ossessionato da uno straziante dilemma: lasciare che i dottori lavorino su una cura e perdere l’unica cosa che conta nella sua vita, o salvare Ellie e condurre una buona vita accanto a lei. Sceglie di non sacrificare Ellie e uccide senza pietà ogni Firefly presente nell’edificio.

Articoli correlati