Stranger Things 4 e la sdolcinata lettera di Undici a Mike

La lettera inviata da Undici a Mike, recitata nel primo episodio, è già una delle parti migliori di Stranger Things 4.

Stranger Things 4 è un nuovo inizio per tutti i personaggi della serie Netflix, che troviamo cresciuti e costretti a cercare di chiudere le porte di un doloroso passato; uno strazio che ha coinvolto l’intera cittadina di Hawkins, lacerando nel profondo i giovani protagonisti e gli adulti che gli ruotano intorno. Ma dalla fine della terza stagione e in particolare con la toccante lettera lasciata da Hopper a Undici, abbiamo anche imparato anche che “il dolore fa bene”, perché ci tiene vivi, anzi: ne è la prova lampante!
All’inizio di questo primo volume una stravolgente colonna sonora ci dirotta in un mondo differente, quello dell’adolescenza, del confronto con la diversità, della mancata accettazione. È però anche un emisfero fatto di nuove sensazioni, in cui tutti devono imparare a fare i conti con una dimensione estranea di se stessi. Va da sé, poi, che il dolore si intersechi tra le pieghe della quotidianità e che il coraggio e l’amore tentino di tenerlo nell’ombra affinché non faccia male.

La lettera, dicevamo, quella che ci ha anche fatti un po’ piangere nel finale di Stranger Things 3. Curioso che il nuovo capitolo della serie creata dai fratelli Duffer inizi, in fin dei conti, proprio con una lettera, quella scritta da Undici a Mike.
La ragazzina prodigio interpretata da Millie Bobby Brown ha fatto una trasformazione decisamente esagerata nel corso di queste quattro stagioni e adesso, privata finanche dei suoi poteri, appare quasi conforme a qualsivoglia adolescente degli anni ’80. Undi, in questo Stranger Things 4, è una signorina timida e innamorata che scrive lettere d’amore al fidanzatino lontano, in pena per la distanza, per la nuova scuola, per le materie in cui va male e per le nuove (e inesistenti) amicizie. Una missiva che ha il doppio scopo di donarci una flebile – ma sempre utile – poetica sul tempo, aggiornandoci altresì sulle novità in atto nella vita dei protagonisti, senza dimenticare quella nota dolceamara in sottofondo, che custodisce sempre un’esplosione di tenerezza.

Adesso, però, è giunto il momento di aprire quella lettera piena di fantasia che è soglia della nuova stagione e collante della precedente!

Stranger Things 4: il testo della lettera inviata da Undi a Mike

Stranger things 4 cinematographe.it

“Caro Mike, oggi è il 185° giorno, mi sembrano almeno 10 anni! Joyce dice che il tempo fa questo effetto: le emozioni lo possono accelerare o rallentare. Siamo tutti viaggiatori del tempo se ci pensi bene! Per esempio, questa settimana sta passando in fretta perché sono molto impegnata: devo fare una cosa che si chiama ‘supporto visivo’, spero che la signora Grace mi dia una A.

C’è un’eccitante novità: Joyce ha trovato un lavoro incredibile e può svolgerlo da casa. Dice che ama… la libertà; Will dipinge molto, ma non vuole mostrarmi cosa fa; forse è per una ragazza? Credo che gli piaccia qualcuno, perché si comporta in modo… strano. Anche Jonathan si comporta in modo strano, credo che sia solo nervoso per via del college: è ancora in attesa della famosa lettera, spero che lui e Nancy vadano nello stesso posto. Ma non so come farà ad andare al college, visto che la sua auto è ancora fuori uso.
Quel suo strano amico, Argai, ci sta accompagnando a scuola; ha i capelli più lunghi dei miei e lui e Jonathan fumano piantine con uno strano odore. Jonathan dice che sono super sicure perché vengono dalla terra, ma non devo dirlo a Joyce.

E io? Sono felicissima adesso! Avevi ragione, era solo questione di tempo. Penso di essermi finalmente… adattata. All’inizio mi mancavano i fiori della primavera ma ora, lo trovo carino qui. Mi piace anche la scuola adesso, sono ancora la migliore in matematica, ma anche in grammatica sono un po’ più meglio!
Aiuta che siano tutti così gentili qui. Mi sono fatta un mucchio di amici! Comunque, aspetto con ansia le vacanze di primavera, soprattutto perché potrò rivederti. All’idea di rivederti mi manca il respiro. Sei emozionato anche tu? Penso che ti piacerà questo posto! Penso che passeremo le più belle vacanze di primavera di sempre!

Spero di non aver fatto troppi errori stavolta. Mi manchi!

Con amore,
Undi”

Articoli correlati