Locke & Key: spiegazione del finale della serie TV Netflix

La spiegazione del finale della serie TV Locke & Key, tra chiavi misteriose, demoni, cambi di personalità e sconvolgenti verità che emergono dal passato

Locke & Key, la serie TV tratta dai fumetti di Joe Hill, realizzata da Carlton Cuse, Meredith Averill e Aron Eli Coleite e portata da Netflix sul piccolo schermo, ci ha condotti assieme alla famiglia Locke tra i misteri e le magie della Key House. La prima stagione ha introdotto al pubblico i tre fratelli Tyler, Kinsey e Bode con la madre Nina, i quali trovano le chiavi magiche nascoste nella casa dove era cresciuto il padre, professore ucciso da un suo studente, e ne scoprono a poco a poco gli incredibili poteri. Sulla loro strada si interpone però il demone Dodge, disposto a tutto pur di rimpossessarsi delle chiavi e poterne sfruttare le potenzialità. Il finale della prima stagione presenta vari colpi di scena e cliffhangers portando solo in parte a compimento l’intreccio avviato e lasciando così la porta aperta per l’eventuale sviluppo di una seconda stagione.

Cosa succede nel finale della prima stagione di Locke & Key?

Locke & Key cinematographe.it

Nel decimo e ultimo episodio della stagione il demone Dodge, entrata in possesso della Corona delle Ombre, attacca la Key House servendosi del risvegliato esercito della Ombre, con l’intento di impossessarsi della Chiave Omega e sbarazzarsi della famiglia Locke, l’apriporta per il mondo dei demoni. Bode con la sua spada laser giocattolo scopre che i demoni svaniscono di fronte alle fonti di luce e quindi li attacca con la Chiave Fiammifero. In seguito viene apparentemente ritrovata Dodge priva di sensi, immediatamente catturata dai Locke per essere ricondotta – attraverso l’utilizzo della chiave Omega e con l’aiuto degli amici Scot, Gabe, Jackie e Eden – nella Porta Nera situata all’interno delle grotte marine, la quale poi viene chiusa di modo da intrappolare Dodge perennemente al suo interno. In conclusione di stagione Nina propone ai figli di lasciare Matheson viste le difficoltà avute durante l’anno, ma i ragazzi ormai si sono ambientati e hanno creato le loro relazioni all’interno della città, così rifiutano e la famiglia decide di restare alla Key House, ignari però che il pericolo demoniaco costituito da Dodge è tutt’altro che scacciato.

Rendell e i suoi amici avevano scoperto da giovani i poteri delle chiavi e un demone si era impossessato di Lucas

Locke & Key cinematographe.it

In un episodio precedente eravamo venuti a conoscenza dell’implicazione di Dodge nell’omicidio di Rendell: egli è stato ucciso da Sam, il quale era stato sfruttato dal demone per rubare all’uomo la Chiave Ognidove e circuito fino ad essere messo contro il suo professore, uccidendolo di fronte a Tyler e Nina mentre cercava di spiegare le proprie ragioni allo studente. Inoltre è stato rivelato anche che Ellie, l’insegnante di fisica della Matheson Academy ed amica di gioventù di Rendell, era la custode della Chiave Identità. In passato il gruppo di ragazzi composto da Ellie, Rendell, Lucas (soprannominato dagli amici Dodge), Mark, Erin, Kim e Jeff, autoproclamatosi “custodi delle chiavi”, aveva scoperto gli oggetti magici creati da un antenato di Rendell, decidendo malauguratamente di aprire la Porta Nera. Da questa era uscito un demone che si era impossessato del corpo di Lucas, portandolo ad uccidere Jeff e Kim durante una discussione sulle chiavi. Questo avvenimento porta a sua volta Rendell – che ormai aveva capito che Lucas non era più l’amico di un tempo ma un demone che non avrebbe mai il corpo umano del ragazzo – a uccidere l’amico Lucas, per evitare che possa nuocere ulteriormente all’umanità. I sopravvissuti avevano deciso così di inscenare un incidente, sostenendo che i ragazzi fossero morti per annegamento, e di spartirsi le chiavi magiche per proteggerle da utilizzi impropri.

Leggi anche Locke & Key: dal fumetto allo schermo nella featurette sul dietro le quinte

Rendell aveva custodito la Chiave Omega, poi conservata nelle sue ceneri, Ellie la Chiave Identità, Mark la Chiave Fiammifero con la quale si dà fuoco una volta saputo della morte di Rendell bruciando con sé tutte le tracce che illustravano il posizionamento delle altre chiavi, nascoste dal gruppo all’interno della Key House. Erin invece è rimasta disturbata mentalmente dall’accaduto finendo reclusa in maniera permanente all’interno di una casa di cura per i problemi mentali. I ragazzi avevano inoltre cancellato la memoria di Duncan, il fratello di Rendell che aveva suo malgrado assistito a tutto quanto, eliminando tramite le chiavi i ricordi dell’accaduto così che non potesse far trapelare nulla. Ellie però era innamorata di Lucas e aveva sfruttato all’insaputa degli altri la chiave Eco per mettersi in contatto con lui, ma in realtà in questa maniera aveva semplicemente rievocato all’interno del pozzo della Key House il demone Dodge e non il vero Lucas. Quest’ultimo si è poi impossessato della Chiave Identità custodita da Ellie e l’ha utilizza per assumere le sembianze femminili di Dodge, riuscendo poi tramite Bode a ottenere la Chiave Ognidove e a lasciare il pozzo.

Nel finale della prima stagione di Locke & Key scopriamo che Dodge è ancora a Matheson nei panni di Gabe e che Eden è stata a sua volta posseduta da un demone

Locke & Key cinematographe.it

La scena finale del decimo episodio rivela che Lucas ha usato quella chiave per assumere poi anche la forma di Gabe, il ragazzo con cui Kinsey ha appena scelto di iniziare una relazione. I flashback dei loro momenti insieme mostrano Gabe (quindi Lucas-Dodge) che si sta avvicinando a Kinsey e la appoggia nei momenti di difficoltà, ma diviene poi chiaro che Gabe ha in realtà intenzione di circuire la ragazza per i suoi fini malvagi e di impossessarsi così delle chiavi.

Queste difatti non possono essere prese direttamente dal demone ma possono solo esserle donate, motivo per il quale la costruzione di un interesse amoroso con Kinsey potrebbe permettere l’instaurarsi di un rapporto di fiducia tale da fargliele ottenere. Scopriamo dunque che ad essere gettata oltra la Porta Nera non è stata Dodge, bensì Ellie – data nel frattempo per dispersa – che è stata trasformata dall’entità maligna attraverso l’uso della chiave in Dodge, mentre Lucas-Dodge ha poi a sua volta assunto le sembianze di Gabe. Fattezze che già aveva avuto precedentemente, evidenziando come essa abbia cambiato nel corso della serie più volte la sua identità a seconda delle necessità. Quindi nel momento in cui Ellie è stata chiusa nell’Omega, Dodge era presente (nei panni di Gabe) aiutando gli inconsapevoli Locke a gettare nella Porta Nera l’insegnante al suo posto. Le ombre erano dunque dei doppelganger di Dodge, così che Bode fosse convinto durante la battaglia nella casa di star colpendo la vera Dodge, la quale in realtà si trovava contemporaneamente al piano inferiore della casa a tramutare Ellie in lei stessa.

A peggiorare ulteriormente le cose è il fatto che Eden viene colpita ad un braccio da un frammento demoniaco – proprio come successo al tempo a Lucas – mentre viene aperta la Porta Nera per gettarci Dodge (in realtà Ellie). Nelle scene finali della prima stagione, vediamo Eden al ristorante intenta a mangiare una tavolata pieno di cibo, mentre si incontra proprio con Gabe. Il grande appetito era una caratteristica notata anche in Dodge, quando era stata liberata per la prima volta dal pozzo, e successivamente in Lucas (quindi sempre in Dodge). Dunque Eden è divenuta un demone e pare che Dodge sia pronta ad allearsi con lei. Si attende quindi la possibile seconda stagione per chiarire il proseguo del loro percorso e dei destini della famiglia Locke, ignara che il pericolo demoniaco è ancora in vita e bramoso di potere e vendetta.

Locke & Key: la seconda stagione è già in lavorazione

Tags: Netflix

Articoli correlati