Krypton Cinematographe.it
Cameron Cuffe in Krypton

Il mondo delle serie tv è tanto vasto quanto complesso, e per moltissimi titoli che funzionano ce ne sono altri che sembrano non riscuotere lo stesso successo di pubblico. Tra cali degli ascolti, limiti di budget o contrasti nella collaborazione con gli attori, sono molti i problemi che possono determinare una battuta d’arresto per la produzione di un titolo.

Il caso di Krypton è stato discusso ampiamente sul web nell’ultimo periodo, a causa della notizia della sua cancellazione. Questa serie tv, prequel delle vicende di Superman e incentrata sulla storia di suo nonno Seg-El, è giunta al termine dopo sole due stagioni. Ma vediamo nel dettaglio perché Krypton è stata cancellata.

Krypton: di cosa parla la serie e perché è stata cancellata

Come il titolo stesso può suggerire, la serie fantascientifica Krypton è incentrata sulla vicenda del pianeta d’origine di Superman, molti anni prima della sua distruzione e della fuga del piccolo Kal-El sulla terra. Protagonista di questo racconto è suo nonno Seg-El, interpretato da Cameron Cuffe.

Krypton Cinematographe.it
Cameron Cuffe in Krypton

La prima stagione di Krypton ha suscitato l’interesse di molti appassionati di serie fantascientifiche e dei fan della saga, presentando una vicenda indipendente rispetto a quella più nota dell’Uomo d’Acciaio. Nonostante il legame indissolubile con Superman, Krypton ha dimostrato una grande capacità di emancipazione, raccontando un’appassionante vicenda di intrighi, ribellioni, ingiustizie e sacrifici. Seg-El, pur senza capacità straordinarie quanto quelle del nipote, ha dato prova di grande coraggio durante il corso della prima stagione, affiancato da ottimi personaggi secondari.

Già a partire dalla seconda stagione il successo non è stato replicato e la serie ha registrato un notevole calo degli ascolti. È stata proprio la fredda accoglienza della seconda stagione a convincere i produttori David S. Goyer e Cameron Welsh ad abbandonare il progetto, coinvolgendo in questa decisione drastica anche lo spin-off in lavorazione, Lobo, incentrata sul cacciatore di taglie nemico di Superman, che nella seconda stagione è interpretato da Emmett J. Scanlan.

In un mercato cinematografico e telefilmico ormai saturo di prodotti legati ai supereroi, la cancellazione di Krypton potrebbe essere la prova di quanto sia ormai difficile sfondare, conquistando il pubblico, nonostante la serie abbia saputo dimostrare originalità e – almeno ai suoi esordi – validi personaggi.
Potrebbe però non essere detta l’ultima parola per questo titolo.

Krypton: cancellazione definitiva o destino ancora incerto?

Krypton Cinematographe.it
Lobo in Krypton 2

Nonostante la scelta di SyFi di porre fine al progetto, il destino di Krypton potrebbe non essere stato già del tutto segnato. La serie potrebbe infatti avere ancora una possibilità, come è successo in passato ad altri titoli in via di cancellazione, come The Expanse, salvato da Amazon.
Per saperne di più sul futuro di questa serie è necessario attendere qualche notizia più approfondita, che decreterà l’eventuale salvezza del titolo o la sua definitiva cancellazione. Per ora le novità e le speranze sono poche, ma è possibile godersi la visione della seconda stagione sul canale Premium Action, a partire dal 23 ottobre 2019.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE