Il Processo: cosa sappiamo sulla serie TV in uscita su Canale 5

Tutto quello che sappiamo de Il Processo, la serie evento co-prodotta da RTI per Mediaset e Lucky Red con Vittoria Puccini e Francesco Scianna.

- Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2019 10:21 - Tempo di lettura: 4 minuti

Il Processo, co-produzione RTI per Mediaset e Lucky Red, con il sostegno del Comune di Mantova, è la nuova serie tv evento di Canale5. Si tratta del primo legal-thriller pensato per la televisione italiana, scritto da Alessandro Fabbri (1992, 1993, 1994, In Treatment), con la collaborazione di Laura Colella ed Enrico Audenino, ed interamente diretto da Stefano Lodovichi (In fondo al bosco, Il cacciatore).

Il cast è composto da Vittoria Puccini, Francesco Scianna, Camilla Filippi, Margherita Caviezel, Simone Colombari, Maurizio Lastrico, Tommaso Ragno, Giordano De Plano ed Euridice Haxen e Roberto Herlitzka.

1. Il Processo quando va in onda su Canale 5 e di quanti episodi è composta la serie TV?

Il Processo è composto 8 puntate da circa 50 minuti l’una, distribuite in 4 prime serate su Canale 5. La prima e la seconda puntata, di cui potete leggere la nostra recensione, va in onda venerdì 29 novembre 2019. Gli episodi 3 e 4 vanno in onda su Canale 5 venerdì 6 dicembre; la quinta/sesta puntata verrà trasmessa venerdì 13 dicembre 2019, mentre le due puntate finali, gli episodi 7 e 8, vanno in onda venerdì 20 dicembre 2019.

2. Il Processo: cast e personaggi della serie TV

Il Processo: gli autori e il cast parlano della serie di Canale 5 con Vittoria Puccini

Durante la presentazione alla stampa il cast, capeggiato da Vittoria Puccini, ha avuto modo di parlare approfonditamente del primo legal drama italiano, spiegando la natura dei personaggi e qualche dettaglio inerente la produzione. Ma vediamo nello specifico chi sono gli attori de Il Processo e i rispettivi personaggi che interpretano.

Vittoria Puccini è Elena Guerra: formidabile pubblico ministero della procura di Mantova, determinata, dura e scaltra. Figlia d’arte del magistrato antimafia Giancarlo Guerra, la donna è talmente concentrata sul suo lavoro da rischiare di mandare all’aria il suo matrimonio, motivo per cui penserà in un primo momento di rinunciare al caso di Angelica Petroni, salvo decidere poi di buttarsi nell’indagine.
Francesco Scianna è Ruggero Barone: l’avvocato difensore di Linda Monaco. Ambizioso, arrogante e apparentemente senza scrupoli, l’uomo cercherà in ogni modo di tenere testa ad Elena Guerra, ben consapevole di come la vittoria sulla pm sarebbe il passo più importante della sua carriera.
Camilla Filippi è Linda Monaco: la ricca ereditiera di una delle famiglie più influenti di Mantova è la colpevole perfetta: la moglie arrabbiata che ha ucciso l’amante del marito. I tanti segreti che essa nasconde e il suo cambiamento in seguito alla detenzione metteranno in difficoltà lo stesso Ruggero riguardo la sua innocenza.
Margherita Caviezel è Angelica Petroni: la vittima diciassettenne dell’efferato omicidio intorno al quale ruota tutto quanto il processo. Era legata ad un uomo più grande di lei, che l’aveva condotta su una strada pericolosa e di recente aveva scoperto di essere orfana.
Simone Colombari è Giacomo Andreoli: ex agente della polizia ferroviaria, è riuscito ad arrivare in Procura grazie ad una raccomandazione ed è ora il collega di Elena Guerra.
Maurizio Lastrico è Giovanni Malaguti: il marito di Elena, il cui carattere comprensivo e paziente ha fatto la differenza nella prosecuzione del suo matrimonio. Ora però che deve partire per New York chiederà alla moglie di decidere tra lui e la sua ossessione per il lavoro, uscendone sconfitto.
Euridice Axen è Mara Raimondi: l’avvocato di Gabriele Monaco, di cui ha accettato di custodire i segreti più intimi e pericolosi.
Giordano De Plano è Vittorio De Grandis: uomo fidato di Ruggero, è lui l’uomo invisibile in grado di scovare tutte le informazioni utili all’avvocato.
Tommaso Ragno è Gabriele Monaco: ricco imprenditore e capofamiglia dei Monaco, è legatissimo alla figlia Linda e farebbe qualsiasi cosa per lei.
Roberto Herlitzka è Giancarlo Guerra: il padre di Elena, formidabile magistrato e colui che ha cresciuto la figlia per la maggior parte della vita di lei, data la morte prematura della moglie.

3. Il Processo: trama e anticipazioni della serie TV [SPOILER]

Mantova. Viene ritrovato sul grembo del fiume il corpo senza vita della giovane diciassettenne Angelica Petroni. Ad indagare ci pensa la pm Elena Guerra, che, anche se in primo momento restia ad accettare il caso per partire con il marito, decide si buttarsi anima e corpo sul caso, specialmente perché la ragazza è la figlia che la donna ha abbandonato tanto tempo prima.

Il primo sospettato è Claudio Cavalleri, che tradiva la moglie Linda Monaco proprio con la Petrone. Egli, per difendersi, chiama il suo amico Ruggero Barone, un avvocato penalista ambizioso e capace, ma neanche lui è capace di sviare i sospetti della pm in tempo perché l’uomo non si trovi al centro di uno scandalo, motivo per cui decide di suicidarsi.

I sospetti di Elena ricadono successivamente su Linda, la quale sarà arrestata e portata in tribunale con l’accusa di omicidio. La pm è sicura: è lei l’assassina, ma a difenderla ci sarà ancora una volta Ruggero, che è di tutt’altro avviso.

Tra lui ed Elena comincia un duello all’ultimo sangue, in costante equilibrio, fino a che il banco salta quando Ruggero scopre il segreto che lega la donna alla vittima e decide di usarlo contro di lei. Un’altra indagine si apre, stavolta ai danni della pm, che comincia a cedere, arrivando a dubitare di tutti, persino di se stessa. Ma anche per l’avvocato le cose si complicano quando i sentori di una vecchia implicazione tra lui e Linda tornano a galla e i sospetti dell’uomo si spostano verso Gabriele Monaco, il padre della sua assistita, la quale non ne vuole sapere in nessun modo di incolpare.

Nonostante sia tagliata fuori dalle indagini e dal processo, Elena continua ad indagare, sostenuta dal collega Andreoli, finché, insieme proprio a Ruggero, riuscirà a scoprire la verità dietro l’omicidio. Saranno proprio i due duellanti ad avere la possibilità di rendere giustizia ad Angelica.