Cheryl Boone Isaacs

Cheryl Boone Isaacs è stata eletta per il quarto ed ultimo anno come Presidente della Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Ha corso incontrastata per il mandato. Il voto è arrivato dal Consiglio di Amministrazione dell’Academyone, che di recente ha aggiunto sette nuovi membri, tra cui Steven Spielberg e Laura Dern e tre governatori nominati a gennaio da Cheryl Boone Isaacs: Reginald Hudlin, Jennifer Yuh e Gregory Nava.

Eletto anche il Consiglio:

Jeffrey Kurland, Primo Vice Presindente (chair, Awards and Events Committee)
John Bailey, Vice Presidente (chair, Preservation and History Committee)
Kathleen Kennedy, Vice Presidente (chair, Museum Committee)
Nancy Utley, Vice Presidente (chair, Education and Outreach Committee)
Jim Gianopulos, Tesoriere (chair, Finance Committee)
David Rubin, Segretario (chair, Membership and Administration Committee)

Cheryl Boone Isaacs inizia il suo quarto mandato come presidente e il suo 24° anno come Governatore che rappresenta il ramo di Pubbliche Relazioni. Bailey, Gianopulos, Kennedy e Kurland sono stati rieletti ai loro posti.

In una recente intervista, Cheryl Boone Isaacs ha parlato del suo impegno per un programma di diversità lanciata sulla scia del clamore, degli ultimi due anni, per la mancanza di persone di colore alle nomination degli attori agli Oscar. “Abbiamo un obiettivo e ci accingiamo a continuare a lavorare duramente come possibile per raggiungere questo obiettivo” ha detto Cheryl Boone Isaacs con il piano di raddoppiare il numero di donne e membri delle minoranze etniche all’interno dell’Academy.

La stessa Academy spinge verso la diversificazione e potrebbe inserire 683 potenziali nuovi soci tra cui il 46% donne, il 41% persone di colore e 283 persone dall’estero.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE