Chris Rock

Oltre a chiamare gli Oscar dei “BET White Awards,” il presentatore di quest’anno Chris Rock ha evitato di discutere sul caso #OscarsSoWhite. Ma Venerdì, Rock anticipato un “black-out”mediatico per l’evento di Domenica.

“Ci vediamo Domenica … #blackout #oscars”, ha scritto su Twitter con un video che mostra un blackout televisivo.

Dopo che l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha annunciato i candidati per gli Oscar 2016, alcuni membri della comunità afro-americana ha invitato Rock a dimettersi come parte di un boicottaggio per protestare contro la mancanza di candidati di colore. Ma il produttore degli Oscar Reginald Hudlin ha detto che Rock non avrebbe abbandonato il programma. Infatti, i produttori si aspettano che il comico anticipi in diretta televisiva la controversia #OscarsSoWhite.

#OscarsSoWhite è il grido di battaglia lanciato da Spike Lee il mese scorso e seguito anche da Chris Rock

“[L’Accademia è] entusiasta di lui se lo farà in diretta televisiva”, ha detto Hudlin Entertainment Tonight. “Sanno che è quello che ci serve. Sanno che è ciò che il pubblico vuole e ci consegna ciò che la gente vuole “.

L’Academy ha anche promesso di migliorare la diversità tra i candidati, modificando le pratiche di iscrizione, reclutando nuovi membri e stabilendo i nuovi posti di potere per aumentare i membri di differenti generi e background culturale.

“L’Academy sta per rinnovare profondamente questo ambito e non aspetterà il ritardo dell’industria per recuperare il gap,” aveva annunciato il mese scorso il Presidente dell’Academy Cheryl Boone Isaacs. “Queste nuove misure in materia di governance e di voto avranno un impatto immediato e inizieranno il processo di modifica in modo significativo della nostra composizione già dal prossimo anno.”

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE