magic island

Magic Island di Marco Amenta entra nella cinquina dei David di Donatello per la categoria Miglior Documentario.

“Sono molto orgoglioso della nomination, questo film è una scommessa artistica e produttiva… scommessa vinta. In un epoca di rapporti umani sempre più superficiali, Magic Island è un viaggio profondo attraverso una storia familiare alla riscoperta delle proprie radici e dei valori essenziali che rendono preziosa la nostra vita”

Il documentario, uscito nelle sale a gennaio, è stato prodotto dalla Eurofilm di Simonetta Amenta con la Sicilia Film Commission, Mediterranea Film Paris e la Region Ile de France. Magic Island racconta il viaggio intenso e toccante di Andrea, figlio dell’attore italo-americano Vincent Schiavelli. Uno tra i più celebri caratteristi del cinema americano, di origini siciliane che ha recitato in oltre 150 film. Noto per i suoi numerosi e spesso acclamati ruoli tra cui il fantasma della metropolitana in Ghost e Qualcuno volò sul nido del cuculo. Nel 1997 la rivista Vanity Fair lo ha indicato come uno dei caratteristi più importanti del cinema statunitense.

Nel doc Andrea, che è un giovane musicista, da New York torna in Sicilia, nel piccolo paese paterno tra le montagne dell’isola, per riscuotere i soldi che suo padre gli ha lasciato in eredità. Subito il viaggio si rivela un percorso intimo alla ricerca del rapporto col padre scomparso e del senso ultimo della vita. Un viaggio scandito dalla musica di Andrea fra timbri newyorkesi e ancestrali canti siciliani.

Magic Island: il documentario di Marco Amenta ai David 2017

Il documentario di Marco Amenta percorre silenzioso ma molto da vicino il percorso fisico ed interiore di Andrea verso le proprie radici, un luogo della mente mai dimenticato ma messo in un rassicurante cassetto in attesa del coraggio per affrontarlo; il giovane si trova per la prima volte alle prese con il dolore per la perdita di un padre che un giorno decise di “abbandonarlo” per tornare in Italia alla ricerca di sé e che non riuscì a rivedere né prima né dopo la morte, a causa di un muro fatto di orgoglio e risentimento ma che celava un affetto reciproco profondo ed un legame indissolubile.

Il ritorno di Andrea in Sicilia avrà allora per lui un significato molto diverso rispetto al viaggio che un giorno intraprese Vincent verso quella stessa terra: non ritrovare se stesso ma ritrovare suo padre, perdonandolo e perdonandosi per tutte le cose non dette e non fatte, scambiandosi finalmente un degno addio. CONTINUA A LEGGERE LA NOSTRA RECENSIONE

Magic Island ha vinto il premio Irritec Sicilia Doc SDF 2016 al SalinaDocFest ed è stato presentato con successo al festival Hot Docs International di Toronto. È stato, inoltre, presentato in concorso nella sezione Italia Doc al Bellaria film festival.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

Scopri il nostro Shop Online