Twin Peaks: 10 cose che non sai sulla serie capolavoro di David Lynch

Che, se non avete visto, dovete correre a recuperare.

Twin Peaks è tutto. David Lynch ha creato una serie televisiva in grado di spaventare, far ridere, commuovere, riflettere. Complessa, lisergica, irresistibile, Twin Peaks ha fatto scuola e verrà ricordata come uno dei prodotti più importanti nella storia della televisione. Ecco dieci curiosità relative alla serie di David Lynch.

1. La definizione che Lynch dà di Twin Peaks

twin peaks cinematographe.it

Parte del fascino di Twin Peaks sta anche nel suo essere ermetica e complessa. E David Lynch, il suo creatore, non ha mai fatto nulla per cercare di venire incontro allo spettatore. Tanto che, quando un giornalista gli ha chiesto in che modo avrebbe potuto riassumere la serie per chi non l’avesse vista, il regista ha risposto: “È un mistero che porta con sé altri misteri“. Molto poco chiaro.

2. Quella famosa fotografia

sheryl lee cinematographe.it

A lungo si è creduto (e, in realtà, c’è ancora chi lo crede) che la celebre fotografia di Laura Palmer fosse un’autentica foto scattata all’attrice che la interpreta – Sheryl Lee – durante il ballo di fine anno del liceo. Per quanto bella possa essere questa storia, non è così: la foto è stata scattata appositamente per la serie televisiva.

3. Quel legame tra Twin Peaks e Marilyn Monroe

Marilyn Monroe nuovi footage per l'iconica scena da Quando la moglie è in vacanza

Non vi deve stupire se la storia di Laura Palmer vi ricorda per certi versi quella di Marilyn Monroe. Era proprio questa l’intenzione di David Lynch e di Mark Frost (creatori di Twin Peaks). I due stavano lavorando a un film sulla celebre diva, ma nessuno studio ha voluto finanziarlo. Per cui alcuni dettagli di quel film mai realizzato sono confluiti nella biografia di Laura Palmer. Uno su tutti, il rapporto che Laura aveva con il potente uomo d’affari, paragonabile a quello di Monroe con i Kennedy.

4. Un regista d’eccezione

Steven Spielberg Cinematographe.it

Per poco Steven Spielberg non ha diretto il primo episodio della seconda stagione di Twin Peaks. Che cosa si è messo di traverso? David Lynch stesso, che voleva inaugurare personalmente la seconda stagione, così come aveva fatto con la prima.

5. Quanti fan di Twin Peaks

Quentin Tarantino; cinematographe.it

Twin Peaks può annoverare una serie di fan di primissimo piano: Quentin Tarantino, Paul McCartney e perfino la regina Elisabetta. Il fan più attivo è però stato il segretario generale del Partito Comunista dell’Unione Sovietica Michail Gorbachev che avrebbe addirittura telefonato al presidente degli Stati Uniti George H. Bush perché questi indagasse e poi gli facesse sapere il nome dell’assassino di Laura Palmer.

6. Chi ha ucciso Laura Palmer?

Twin Peaks Cinematographe

Nessuno, nemmeno il cast di Twin Peaks, sapeva come rispondere a questa domanda. Per mantenere il più possibile la segretezza attorno agli eventi raccontati, Lynch consegnava agli attori solo le loro battute e non il copione intero che contenesse anche quelle dei colleghi. Inoltre, furono girate due versioni dell’assassinio di Madeleine Ferguson, una per mano di Benjamin Horne e l’altra per mano di Leland Palmer.

7. Un brusco calo di spettatori

twin peaks cinematographe.it

L’omicidio al centro della trama di Twin Peaks rimane insoluto per gran parte delle prime due stagioni dello show. La ABC, che trasmetteva la serie, ha iniziato a fare pressioni a Lynch e a Frost perché rivelassero l’assassino e non protraessero il mistero ulteriormente. Pensavano infatti che svelando l’intrigo ci sarebbe stato un boom di telespettatori. Fu esatto l’opposto. La serie conobbe un brusco calo, tanto che venne cancellata dall’emittente televisiva al termine della seconda stagione.

8. Cattivo per errore

bob twin peaks cinematographe.it

Immaginate di essere uno scenografo che finisce per sbaglio in un’inquadratura di Twin Peaks e di funzionare talmente bene da essere scelto per interpretare il cattivo della serie, Bob. È quanto successo a Frank Silva. Alla fine del primo episodio dello show il personaggio di Sarah Palmer si alza dal divano e comincia a urlare. Per errore nello specchio alle sue spalle si intravede proprio Silva. Un’immagine un po’ spaventosa e che Lynch ha ritenuto perfetta per lo show.

9. The Log Lady

the log lady twin peaks cinematographe.it

Uno dei personaggi più curiosi di Twin Peaks è la Log Lady (Signora Ceppo nella versione italiana), interpretata da Catherine Coulson. L’attrice si è talmente legata al ceppo d’albero con cui ha recitato nella serie da ottenere dai produttori il permesso di tenerlo come ricordo dello show, una volta terminate le riprese. Molti fan nel corso degli anni hanno cercato di acquistare il ceppo dalla donna, arrivando a offrire fino a 250.000 dollari, ma Coulson ha sempre rifiutato.

10. Un lavoro di casting notevole

ed hurley twin peaks cinematographe.it

A oltre vent’anni di distanza dalla seconda, nel 2017 Twin Peaks è tornata con una terza stagione. Per l’occasione David Lynch e il suo team hanno dovuto fare un certosino lavoro di ricerca per richiamare tutti gli attori e tutte le attrici che avevano interpretato delle parti nelle due stagioni originali. Ben 39 sono stati i membri del cast richiamati. Addirittura c’è chi è uscito dalla pensione per farlo: Everett McGill non recitava da 17 anni, ma è tornato apposta per riprendere la parte di Ed Hurley.

Leggi anche Twin Peaks 4: Mark Frost parla di una possibile nuova stagione della serie

Articoli correlati