Oscar rubati: 11 casi in cui il premio non è andato agli attori che lo meritavano veramente 

L'assegnazione dell'Oscar ha fatto anche gridare allo "scandalo"!

Nessuno è infallibile in questo mondo, compresa la prestigiosa commissione degli Academy Awards, chiamata a decretare ogni anno i vincitori. I casi controversi sarebbero molti di più, ma in 11 particolari occasioni ci sono stati degli Oscar rubati ad attori che lo meritavano maggiormente: ecco di chi stiamo parlando.

1. Attori che meritavano l’Oscar e Oscar rubati: Paul Dano per Il petroliere vs Javier Bardem

Dano non è il protagonista del film di Paul Thomas Anderson, ma ruba comunque la scena con il ruolo di Paul Sunday, un uomo accecato dall’odio provato nei confronti del fratello. Non solo non ottenne la statuetta, ma non finì manco in nomination. Alla fine, trionfò Javier Bardem (autore, comunque, di un’eccellente performance).

2. Amy Adams per Animali notturni

Oscar rubati, curiosità, Cinematographe.it

Amy Adams è la Leonardo DiCaprio al femminile e il “timore” di qualcuno è di vederla vincere per un film non tanto epico. Se lo sarebbe meritato grazie all’interpretazione in Animali notturni.

3. Jennifer Lawrence per Un gelido inverno

Lawrence ha messo in palmarès un Oscar per Il lato positivo – Silver Lining Playbooks. Eppure, regna la convinzione che sia stato una sorta di “risarcimento” del mancato titolo conferitole per Un gelido inverno, dove interpreta un’adolescente costretta alla povertà, chiamata a dimostrare che il padre è morto per salvare la propria famiglia.

4. Attori che meritavano l’Oscar: Winona Ryder per Ragazze interrotte

Il lungometraggio è valso il trionfo di Angelina Jolie. Peccato che non abbia avuto altrettanta fortuna Winona Ryder nei panni di Susanna Kaysen, una paziente dell’istituto psichiatrico.

5. Willem Dafoe per Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità

Quattro candidature e nessuna vittoria. Nel 2019 William Dafoe è rimasto tra i finalisti per la parte di Vincent Van Gogh, in un pellicola basata sul ricovero dell’artista in un ospedale psichiatrico. Nella corsa è stato battuto da Rami Malek per Bohemian Rhapsody.

6. Il cast di Pulp Fiction

Quest’anno è stato conferito a Samuel L Jackson un Oscar alla carriera, ma gli sarebbe spettato pure per Pulp Fiction, in cui non andò oltre a una nomination, l’unica in decenni di professione.

7. Attori che meritavano l’Oscar: Andrew Garfield in Tick, Tick… Boom!

Oscar rubati, curiosità, Cinematographe.it

Nel 2022 Garfield ha dato vita a un leggendario compositore di Broadway, onorato della sua seconda candidatura. Ma la vittoria ha arriso a Will Smith per Una famiglia vincente – King Richard, dopo aver schiaffeggiato Chris Rock.

8. Robert Downey Jr. per Charlot

Robert Downey Jr. avrebbe avuto le credenziali per l’impersonificazione di Charlie Chaplin. Purtroppo per lui, ebbe la sfortuna di trovarsi contro un (al solito) formidabile Al Pacino.

9. Robert De Niro per Taxi Driver

Lo spessore artistico di Robert De Niro non fu abbastanza perché gli venne preferito Peter Finch per Quinto potere.

10. Oscar rubati: quella volta in cui lo avrebbe meritato Russell Crowe per A Beautiful Mind

Il dramma, la storia d’amore, un personaggio reale: ogni elemento lasciava presagire l’exploit di Russell Crowe per il suo ruolo di insegnante di matematica che seppe sconfiggere la schizofrenia attraverso la logica. Ciononostante, la spuntò Denzel Washington.

11. Glenn Close per… tanti film

A dispetto del pieno di nomination (8), Glenn Close non è entrata nell’albo d’oro. Lo scandalo fu soprattutto per Attrazione fatale, dove la vediamo impersonare una enigmatica cattiva. Al posto suo festeggiò Cher per Stregata dalla luna

Leggi anche 11 remake di film e serie che i telespettatori non hanno perdonato ai registi

Articoli correlati