Whoopi Goldberg

Studio Universal (Mediaset Premium DT) festeggia Whoopi Goldberg in occasione dei suoi 60 anni (13 novembre 1955) con un ciclo di film a lei dedicato. Interprete brillante e intensa, considerata una delle attrici di colore più rappresentative del cinema statunitense degli anni Ottanta. Rivelata da Stephen Spielberg ne Il colore viola (1985), si è aggiudicata un Oscar come miglior attrice non protagonista per la sua interpretazione in Ghost (1990) di Jerry Zucker e numerosi altri riconoscimenti.

A novembre ogni mercoledì alle 21.15

Il colore viola (1985) di Steven Spielberg

Il grande cuore di Clara (1988) di Robert Mulligan

 Una moglie per papà (1994) di Jessie Nelson

L’agguato – Ghosts from the past (1996) di Rob Reiner

Whoopi Goldberg, pseudonimo di Caryn Elaine Johnson (New York, 13 novembre 1955), è un’attrice, doppiatrice e produttrice cinematografica statunitense. E’ una delle poche persone ad aver  conseguito un EGOT, cioè ad aver vinto un Emmy, un Grammy, un Oscar ed un Tony.

Esordisce, a 8 anni, al teatro Helena Rubistein Children’s di New York. Appassionata della serie televisiva Star Trek, capisce guardando Nichelle Nichols che il suo futuro è nella recitazione tanto che all’inizio degli anni settanta abbandona la scuola per partecipare ai musical di Broadway. Dopo un periodo passato a combattere problemi di droga, nel 1973 sposa Alvin Martin, l’assistente sociale che la cura dalla tossicodipendenza e che la rende mamma dell’attrice Alex Martin. Dopo il divorzio da Martin nel 1979 si trasferisce a San Diego con la figlia ed inizia a lavorare per il San Diego Repertory Theatre. Per mantenersi lavora come muratore, lavapiatti e truccatrice per un’azienda di pompe funebri. Nel frattempo cambia il nome in Whoopi e assume il cognome della madre. All’inizio degli anni ottanta durante lo spettacolo teatrale Spook Show, viene notata da Mike Nichols, che la porta a Broadway.

Nel periodo di Broadway cattura l’attenzione di Steven Spielberg che nel 1985 le offre la parte di protagonista in Il colore viola e si aggiudica subito diversi riconoscimenti, tra i quali un Golden Globe e la nomination agli Oscar come miglior attrice.

Nello stesso anno, vince un Grammy Award per il disco Whoopi Goldberg: Original Broadway recording e un Drama Desk Award per il musical Whoopi Goldberg.

Nei successivi anni ottanta, dimostra di saper recitare ruoli drammatici ma anche comici, ne sono una prova Jumpin’ Jack Flash e Il grande cuore di Clara. E’ tra i protagonisti del video musicale di Michael Jackson: Liberian Girl, e nel 1990 per Ghost – Fantasma si aggiudica il secondo Golden Globe, vince un Saturn Award per la miglior attrice non protagonista e riceve l’Oscar come miglior attrice non protagonista.
Nel 1992, con I protagonisti e Sister Act – Una svitata in abito da suora (per il quale si aggiudica una nomination ai Golden Globe) accresce il suo successo. Nel 1994 è la prima donna a presentare gli Academy Awards, esperienza che ripete nel 1996, 1999 e nel 2002. Voce originale della iena Shenzi in Il Re Leone e ironica governante in Una moglie per papà. Nel 1994 è nominata ai Saturn Award per Star Trek: Generazioni, tra il 1993-1996 vince quattro People’s Choice Awards come migliore attrice.

Da sempre in prima linea per i diritti e i doveri degli omosessuali (nel 1996 assieme ad altri colleghi partecipa al documentario che narra l’omosessualità nella storia del cinema, Lo schermo velato) nel 1999 viene premiata dalla comunità gay con il Gay & Lesbian Alliance Against Defamation

A partire dal 2000 ottiene successi anche con la televisione ed il teatro. Nel 2001 al Madison Square Garden, affiancata dalla cantante Melissa Etheridge porta in scena I monologhi della vagina. Nel 2002 vince un Emmy Award per la trasmissione televisiva Beyond Tara: La vita straordinaria di Hattie McDaniel e si aggiudica un Tony Award ed un Drama Desk Award per il musical Millie. Nel luglio 2002, dopo vent’anni di carriera, riceve una stella nella Hollywood Walk of Fame. Interprete e produttrice assieme a Spike Lee del film per la televisione Good Fences, tra il 2003-2004, sceneggia, produce e recita nella serie televisiva della NBC, Whoopi. Dal 2006 conduce il programma per l’ABC, The View che nel 2009 le fa guadagnare un Daytime Emmy Award come migliore Talk Show. Produttrice e sceneggiatrice di Squadra Med – Il coraggio delle donne, nel 2006 partecipa come guest star alle serie televisive Law & Order: Criminal Intent e Tutti odiano Chris. Nel 2009 produce il musical Sister Act. La sera del 14 gennaio 2010 i produttori di The Lion King sorprendono il pubblico di Broadway chiamando l’attrice (per un’unica sera) a interpretare la parte di Rafiki. Nel 2010 ha doppiato il personaggio di Stretch in Toy Story 3. Recentemente ha ricevuto un piccolo ruolo nella terza stagione della nota serie Glee interpretando Carmen Tibideaux, preside della Nyada.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto