Untraditional: la serie tv in cui Fabio Volo interpreta se stesso

Fabio Volo torna in tv con una serie tv tutta sua. Si chiama Untraditional e andrà in onda ogni mercoledì sul Nove alle ore 21.15. Il numero nove ricorre spesso in questa nuova avventura del conduttore e attore: nove sono gli episodi da quaranta minuti ciascuno a partire dal 9 novembre.

Untraditional: la vita di Fabio Volo sbarca sul piccolo schermo in una serie tv dal format inedito.

Nella serie, Fabio Volo interpreta se stesso. In ogni episodio il pubblico potrà scoprire il punto di vista di Volo, la sua vita reale mista ad elementi di finzione. Una caratteristica distintiva pare che sarà quella del politicamente scorretto, staremo a vedere.

Il progetto è nato due anni fa come web series con episodi da 10 minuti – ha raccontato Volo all’Ansa – Quando ho capito che serviva più spazio è nato l’accordo con Discovery, che mi dava libertà su un canale flessibile e contemporaneo come il Nove: mi sono concesso il lusso di fare una cosa come volevo, con i tempi che volevo, una serie che mi piacerebbe guardare.

Una serie tv in cui Fabio Volo – i cui libri sono stati best sellers con diverse edizioni in ristampa – ha invitato anche tanti amici dello spettacolo. Da Vasco Rossi a Lilli Gruber, Quentin Tarantino, Gianluca Vialli, Massimo Boldi, Luca e Paolo, Max Giusti, Nek, Marco D’Amore, Maria De Filippi, Francesco Renga ed Emma Marrone. La lista è lunga e davvero interessante.

Ognuno interpreta se stesso ma all’interno di una sceneggiatura scritta per essere concepita in maniera diversa rispetto ad un copione tradizionale. Quasi come nella commedia dell’arte, il copione è solo una sorta di canovaccio post litteram a cui attenersi per seguire delle grandi linee guida. Alla regia c’è Gianluca Leuzzi alla sua prima esperienza ufficiale.

Untraditional è un continuo intreccio tra finzione e realtà, tra reality e serialità all’avanguardia.

Da venerdì 4 Novembre, è in streaming in anteprima su Dplay il primo episodio.

Articoli correlati