zoe kravitz high fidelity - Cinematographe.it

Zoë Kravitz, protagonista di High Fidelity, ha commentato su Instagram la scelta di Hulu di non rinnovare la serie tv per una seconda stagione

Il giorno dopo che Hulu ha annunciato la cancellazione della sua serie High Fidelity dopo una sola stagione, la star Zoë Kravitz ha puntato il dito contro il servizio streaming, accusandolo di non avere spettacoli con molta diversità.

In settimana, la Kravitz ha pubblicato sul suo Instagram alcune foto del dietro le quinte con i membri del cast di High Fidelity, dopo che è stata diffusa la notizia che lo spettacolo sarebbe stato cancellato, aggiungendo questa didascalia: “Voglio ringraziare la mia famiglia #highfidelity. Grazie per tutto l’amore e il cuore che avete messo in questo spettacolo. E grazie a tutti coloro che ci hanno guardato, amato e sostenuto. #breakupssuck“.

https://www.instagram.com/p/CDh_CwMp0_d/?utm_source=ig_web_copy_link

Diversi attori, tra cui Tessa Thompson, Reese Witherspoon, Halle Berry ed altri, hanno commentato le foto, dicendosi dispiaciuti che lo spettacolo non continuerà. “Mi mancherai così tanto“, ha commentato Thompson. Kravitz le ha quindi risposto: “Va bene. Almeno Hulu ha un sacco di altri spettacoli con protagoniste donne di colore che possiamo guardare. Oh no, aspetta…

High Fidelity è stata una moderna rivisitazione del film del 2000 con John Cusack, a sua volta tratto dall’omonimo romanzo del 1995 scritto da Nick Hornby. Kravitz ha quindi interpretato Rob, appassionata della cultura pop e proprietaria di un negozio di dischi. Jake Lacy, Da’Vine Joy Randolph e David H. Holmes hanno completato il cast della singola stagione, che è stata anche elogiata dalla critica.

All’inizio di quest’anno, Zoë Kravitz aveva parlato dei messaggi di apprezzamento dei fan che aveva ricevuto riguardo la sua interpretazione in High Fidelity:

Commenti, messaggi diretti, articoli scritti da donne nere che amano la musica e che non hanno mai visto una persona come loro in televisione – si sentono considerate per la prima volta… Bisogna rompere gli stereotipi, sento che le persone ne hanno bisogno. Quindi mi sento molto fortunata ad essere stata in grado di consegnare loro questo personaggio, perché una delle cose più importanti per me è stata l’autenticità e dare vita ad un mondo reale. Vivo a New York da molto tempo e per molti versi questa è stata una lettera d’amore a New York con tutta la sua confusione e diversità.