Tutta colpa di Freud (2021): tutto ciò che sappiamo sulla serie TV ispirata al film di Paolo Genovese

Dopo il film arriva anche Tutta colpa di Freud - La serie: ecco tutto quello che c'è da sapere sul nuovo appuntamento di Canale 5.

Tutta colpa di Freud – La serie, creata da Paolo Genovese, Chiara Laudani, già autrice di The Comedians e Carlo Mazzotta, anche sceneggiatore di Boris e Don Matteo è basato sul film, dal titolo omonimo, diretto da Genovese stesso, uscito nel 2014 e successivamente disponibile su Amazon Prime Video. Il film, con un cast di talenti italiani, ha avuto un grande successo di pubblico, ricevendo anche numerose nomination a importanti riconoscimenti come i David di Donatello e i Nastri d’argento, senza però portare a casa nessuna di queste statuette. Annunciata a fine 2019, Tutta colpa di Freud – La serie, è in uscita su Canale 5, debutterà infatti il 1º dicembre 2021 e terminerà il 22 dello stesso mese, e sarà disponibile anche in streaming sulla piattaforma Mediaset Infinity. Divisa in 8 puntate, andrà in onda in prima serata con 2 puntate ogni mercoledì. Girata a Milano, dove è ambienta, il set si è sposato per alcuni giorni anche a Roma.

La trama di Tutta colpa di Freud – La serie

Tutta colpa di Freud

Tutta colpa di Freud – La serie, ambienta a Milano, ruota attorno a Francesco, psicanalista separato con 3 figlie che vivono lontane, ad Anna Cafini, dottoressa che lavora al pronto soccorso e a Matteo Tommasi, amico di sempre di Francesco. Durante una circostanza inaspettata Sara, Marta ed Emma, le 3 figlie di Francesco, tornano a casa: Sara ha dubbi sul suo matrimonio con Filippo che dovrebbe sposare a breve, Marta ha troncato la sua relazione con il suo capo e uomo sposato, Ettore ed Emma, aspirante influencer, che stava per partire per Londra crede di aver trovato il lavoro che fa per lei a Milano. Catapultato in una situazione inaspettata e difficile, Francesco inizia ad avere frequenti attacchi di panico. Mentre le 3 ragazze vengono travolte da numerosi eventi che riguardano tanto il lavoro quando la loro vita amorosa e sentimentale, Francesco viene convinto da Anna Cafini, conosciuta all’ospedale dove era stato ricoverato, a iniziare una terapia in modo da affrontare i suoi attacchi di panico. Indeciso sulla possibilità di diventare paziente essendo sempre stato dall’altra parte, cerca consigli anche nell’amico Matteo, pronto a pareri spesso fuori dagli schemi.

Cast e interpreti

Tutta Colpa di Freud - Cinematographe.it

Anche il cast di Tutta colpa di Freud – La serie è composto da alcuni tra i maggiori talenti del panorama italiano: Claudio Bisio interpreta Francesco, lo psicanalista al centro della storia, mentre Claudia Pandolfi e Max Tortora vestono rispettivamente i panni della dottoressa Anna Cafini, psichiatra che si occupa di Francesco dal suo primo attacco di panico e Matteo Tommasi, amico di Francesco affezionato a lui, e sempre pronto allo scherzo. Tra gli altri attori sono presenti Magdalena Grochowska nel ruolo di Angela, ex moglie di Francesco che ha abbandonato l’intera famiglia per dedicare anima e corpo ad una cooperativa internazionale, Caterina Shulha nel ruolo di Sara, figlia di Francesco, Marta Gastini che interpreta Marta, la figlia maggiore di Francesco che lavora all’università e Demetra Bellina nei panni di Emma, figlia più piccola di Francesco e influencer ribelle che spera di riuscire a lavorare con Claudio Malesci, proprietario di una società di marketing, interpretato da Luca Bizzarri. Tutta colpa di Freud – La serie annovera nel suo ricco cast di interpreti anche Lana Vladi nei panni di Niki, stilista che intreccia una relazione con Sara, Valerio Morigi nel ruolo di Filippo, futuro marito di Sara, Luca Angeletti che presta il volto ad Ettore, amante di Marta, e Stefania Rocca che veste i panni di Chiara Leonardi, cacciatrice di teste dedita al lavoro e che frequenta, senza troppo entusiasmo, Matteo Tommasi.

 

Leggi anche The Ferragnez – La serie: il trailer del docu-reality su Chiara Ferragni e Fedez

Ultime notizie

Jason Isaacs su J. K. Rowling: “Le sue posizioni contro i trans? Non mi va di pugnalarla!”

Nel corso di un'intervista al The Telegraph, l'attore Jason Isaacs ha provato a difendere la scrittrice di Harry Potter...

Articoli correlati