The Boys – Stagione 4: Anthony Starr rivela il disegno finale di Patriota!

The Boys, il twist del finale di stagione con un Patriota sempre più cattivo fa chiedere ai fan quale sia il suo disegno finale!

The Boys: la stagione 3 non ha lasciato insoddisfatta nessuna aspettativa nutrita dai fan, concludendosi con una puntata davvero esplosiva (nel senso letterale del termine). Morte, sangue e feriti non sono stati risparmiati, con colpi di scena e anche diversi colpi bassi! Ma come si concluderà la storia del villain Patriota, interpretato dal bravissimo Anthony Starr? Il lato sadico del “supereroe” è rimasto celato alle masse fino all’episodio finale della stagione 4, svelando la natura del Capo dei Sette con una sequenza alquanto brutale. Tuttavia, l’uccisione di un cittadino qualunque davanti ai suoi simili non ha fatto altro che accendere la fama di Patriota, che ormai sembra aver trovato il suo compagno di avventure!

Ma qual è il disegno finale di questo villain apparentemente imbattibile? Tony Starr risponde ai dubbi dei fan!

Antony Starr, The Boys - Cinematographe.it

In una intervista con Comicbook, Starr ha parlato chiaramente di quella che teme essere la progettualità finale del suo personaggio, creando aspettative per la stagione 4 di The Boys: “Penso che il disegno finale di Patriota sia in diretta opposizione con la realtà. Penso che amerebbe avere una famiglia. E penso che tutto sia avvolto nella fantasia totale. Tutto ciò che vuole è avvolto nella fantasia, in effetti. E se mai ottenesse tutto quello che vuole, non saprebbe come fermarsi. Penso che lui debba lottare contro qualcosa in modo da avere una sua identità. Che Dio aiuti il mondo se mai ottenesse quello che vuole!”.

Inoltre, la star di The Boys ha ribadito che tra le fantasie di Patriota ci sarebbe anche quella di annichilire il mondo intero. “Penso che il lieto fine per il mio personaggio sia rappresentato dall’annichilimento di tutto il mondo e sedere sul tetto di un pianeta devastato da solo, senza che nessuno possa opporglisi. Non penso esista una narrazione di redenzione per lui, né sarebbe una storia che vorrei vedere raccontata” ha ribadito Starr parlando con Collider

Articoli correlati