The Boys: per Jensen Ackles “Soldier Boy è la versione analogica di Patriota”

Il personaggio, il Super originale nei fumetti, è il modello d'spirazione per i Seven.

The Boys, la serie ispirata all’omonimo fumetto di Darick Roberthson e Garth Ennis, dopo due stagioni che sono state in grado di stupirci con clamorosi colpi di scena e una violenza davvero spettacolare, la terza stagione, per fortuna, è alle porte anche se ci sono stati tanti rallentamenti a causa del coronavirus. All’interno dei nuovi episodi, disponibili tra qualche giorno, vedremo l’introduzione alcuni nuovi personaggi tra i supereroi noti come Seven, tra questi c’è da evidenziare la Contessa Cremisi (Crimson Countess) incarnata da Laurie Holden e Soldatino (Soldier Boy) che ha il volto di Jensen Ackles che ha lavorato con Eric Kripke anche nella conosciutissima Supernatural.

In una recente intervista per SFX Magazine (riportata da CBR), proprio Jensen Ackles, a proposito del suo personaggio di The Boys, ha fatto capire che ha la sua importanza, visto che è stato costruito, in modo similare ai fumetti, come il modello d’ispirazione per tutti i Seven. Di seguito trovate le sue parole nel dettaglio.

È la versione analogica di Homelander. Era il ragazzo originale. Non c’era un modello per lui. Ha creato il modello. Probabilmente vedrai alcune di queste somiglianze tra Soldier Boy e Homelander, ma anche con il gruppo dei Seven.

Nello specifico, nei fumetti di The Boys, Soldier Boy è nato come parodia di Captain America, che guidava il supergruppo dei Payback (versione alternativa dei Vendicatori). Come Cap, è frutto di un esperimento durante la seconda guerra mondiale, ma nella versione cartacea è poco minaccioso e ingenuo, anche puerile, mentre nella serie è stato concepito come colui che cercherà di spodestare Homelander, quindi maggiormente intimidatorio. Vi ricordiamo che The Boys, con la terza stagione, arriva su Prime Video a brevissimo, nello specifico il 3 giugno 2022.

Fonte: CBR

Articoli correlati