Stranger Things 4, arriva la conferma dai creatori: “qualcuno morirà”

I creatori di Stranger Things confermano che, nella stagione finale dell'amata serie Netflix, ci saranno diverse morti!

Preparatevi perché nessuno dei vostri personaggi preferiti di Stranger Things è al sicuro dopo queste dichiarazioni dei creatori della serie Netflix, Matt e Ross Duffer, i quali hanno confermato che ci saranno diverse morti nel finale della quarta stagione. Il volume 1 della stagione 4 di Stranger Things è stato rilasciato sulla piattaforma streaming il 27 maggio 2022, mentre l’atteso volume 2 arriverà il 1 luglio. Nella prima metà della stagione, dopo che si sono verificate diverse misteriose morti ad Hawkins, la banda scopre di avere a che fare con una nuova e possente minaccia: Vecna ​​(Jamie Campbell Bower).

La creatura non morta è estremamente potente e Undici (Millie Bobby Brown), l’unica forza che potrebbe fermarlo, sta ancora lottando per riottenere i suoi poteri. Il volume 1 si è concluso con un cliffhanger con diversi personaggi in situazioni terribili e potenzialmente pericolose, in particolare Nancy (Natalia Dyer) e Steve (Joe Keery). Noah Schnapp è stata la prima star a anticipare che ci sarebbero state alcune principali morti nel volume 2, ma ora anche i creatori dello show lo stanno confermando.

Stranger Things – Stagione 4: il finale porterà alla morte di diversi personaggi

Stranger Things 4 cinematographe.it

In un’intervista con Variety i fratelli Duffer hanno confermato che ci saranno alcune morti nella stagione 4. Hanno tolto un po’ di imbarazzo a Noah Schnapp, accusato di aver spoilerato il volume 2, ripetendo esattamente quello che ha detto l’attore sul finale. L’intervistatore ha chiesto se ci sarebbe stato un conteggio delle vittime entro la fine della stagione, e loro hanno risposto affermativamente, semplicemente dicendo: “Certo, certo che ci sarà”.

I fratelli Duffer hanno dunque formalmente confermato che i fan della serie dovranno mettere in conto delle morti nel finale della loro serie del cuore, un vero boom mediatico per la piattaforma streaming dalla grande N rossa. Almeno una morte era abbastanza prevista, ma la ripetuta conferma che ce ne sarà più di una è piuttosto preoccupante e sorprendente.

Fonte: SR

Articoli correlati