Rick and Morty, il co-creatore Justin Roiland accusato di violenza domestica

Le accuse di violenza domestica risalirebbero al gennaio del 2020.

Justin Roiland, co-creatore della serie animata Rick and Morty e voce dei due personaggi principali (Rick Sanchez e Morty Smith), è accusato di violenza domestica. Stando alla denuncia in mano ai procuratori della Contea di Orange, in California, il doppiatore e produttore statunitense è imputato di lesioni corporali e falsa detenzione per minaccia, frode, violenza o inganno nei confronti della donna – di cui non si conosce l’identità – con cui viveva all’epoca dei fatti.

Rick and Morty, il co-creatore Justin Roiland si dichiara non colpevole

Rick and Morty; cinematographe.it

Justin Roiland si è dichiarato non colpevole. Le accuse risalirebbero al gennaio del 2020, mentre la denuncia sembra essere stata fatta nel maggio dello stesso anno. Le accuse sono passate inosservate ai media fino a quando NBC News non le ha riportate nelle ultime ore, in seguito all’udienza preliminare del caso. I rappresentanti di Cartoon Network, il canale televisivo che trasmette Rick and Morty, così come la Warner Bros Discovery, che possiede Cartoon Network, non hanno rilasciato al momento nessuna dichiarazione. Oltre che creatore, insieme a Dan Harmon di Rick and Morty, Justin Roiland è anche co- creatore della serie animata di Hulu Solar Opposites, in cui dà anche la voce al personaggio principale Korvo. Tra gli altri suoi crediti figurano I SimpsonRobot Chicken, Yo Gabba Gabba! e Community

Articoli correlati