Netflix, stranger things - cinematographe.it

Il gruppo anti-fumo Truth Initiative afferma che i programmi di Netflix “mostrano molto più tabacco delle trasmissioni via cavo”

Netflix ha promesso di ridurre la presenza delle sigarette nei suoi programmi originali, dopo che un dettagliato report ha fatto presente l’ingente quantità di fumo presente nei contenuti del servizio streaming, in particolar modo in Stranger Things.

“Netflix supporta fortemente l’espressione artistica. Riconosciamo anche che il fumo è dannoso e quando viene ritratto positivamente sullo schermo può influenzare negativamente i giovani”, ha detto un portavoce della società in una dichiarazione a TheWrap. “Andando avanti tutti i nuovi progetti con PG-13 o PG-14 saranno senza fumo e senza sigarette – tranne per motivi di accuratezza storica. Per PG più elevati, non ci saranno sigarette elettroniche o fumo, a meno che non sia essenziale per la visione creativa dell’artista o perché è la definizione del personaggio (storicamente o culturalmente importante). Inoltre, a partire da fine anno, le informazioni sulla presenza del fumo saranno incluse come parte delle nostre valutazioni sul servizio, in modo che i nostri membri possano conoscere ciò che guardano.”

Il gruppo anti-fumo Truth Initiative ha scritto in un report pubblicato martedì che i programmi Netflix “mostrano molto più tabacco che trasmissioni via cavo.“ Curiosamente, la serie Stranger Things è quella che ne mostra di più. I ricercatori hanno scoperto che il 100% degli episodi di Stranger Things includono del tabacco.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

[js-disqus]

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE