george eads, macgyver, cinematographe.it
“Metal Saw” - MacGyver and the team attempt to rescue Sarah (Amy Acker), Jack’s former CIA partner/ex-girlfriend who went missing in Venezuela after she obtained evidence to take down an international arms dealer, on MACGYVER, Friday, Sept. 30 (8:00-9:00 PM, ET/PT) on the CBS Television Network. Pictured: George Eads Photo: Jace Downs/CBS ©2016 CBS Broadcasting, Inc. All Rights Reserved

Il co-protagonista della serie reboot MacGyver, George Eads, ha abbandonato anzitempo il set del telefilm. Le sue parti verranno riscritte

La serie tv Macgyver perde uno dei suoi protagonisti. George Eads, co-protagonista della serie reboot fin dalla prima stagione, ha lasciato il telefilm. Le fonti interne raccontano di una forte lite avuta dall’attore 51enne sul set di Atlanta durante il mese di ottobre.

Per questo motivo le parti di  Jack Dalton, il personaggio interpretato da Eads all’interno della serie, verranno riscritte, ed il character uscirà anzitempo da Macgyver.

L’attore invece avrebbe fatto sapere di aver lasciato per sua scelta la produzione per poter stare vicino alla figlia piccola a Los Angeles.

Il telefilm è andato in onda negli Stati Uniti per sette stagioni, dal 1985 al 1992, e ha ottenuto grande successo anche in Italia, trasmesso per la prima volta su Italia 1, ogni mercoledì sera in prima serata nel 1986, ed è stato inserito successivamente in programmazione quotidiana nelle fasce orarie pomeridiane, dal 1988 sino al 1992.

MacGyver ha avuto un reboot nel 2016, che vede il protagonista Angus “Mac” MacGyver lavorare in un’organizzazione governativa statunitense segreta dove sfrutta il su straordinario talento per risolvere i problemi e la sua notevole conoscenza della scienza per salvare la vita di numerose persone.

La serie reboot, arrivata alla sua terza stagione, è mandata in onda negli Stati Uniti da CBS.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto