I Simpsons: attori bianchi non doppieranno più personaggi di altre etnie

Dopo l'addio di Hank Azaria, i produttori de I Simpsons prendono una decisione importante per il futuro della serie.

Da leggere

The Challenge: tornato sulla terra il cast del primo film girato nello spazio

Sono terminati i lavori sulla stazione spaziale internazionale che si è trasformata nel primo set nello spazio per il...

Montgomery Clift e quell’incidente d’auto che compromise per sempre la bellezza e la carriera dell’attore

Ha debuttato a Broadway a soli quindici anni e fin da subito ottenne un grande successo. Per ben dieci...

Squid Game: 8 teorie fan svelano significati incredibili sulla serie Netflix

Squid Game è l'ultimo grande successo targato Netflix. La serie TV coreana è senza dubbio uno dei prodotti più...

Block title

I produttori de I Simpsons hanno scelto di cambiare radicalmente la filosofia alla base dello show con una decisione importante in merito alla rappresentatività nella serie.

I Simpson non avranno più attori bianchi che danno voce a personaggi non bianchi. La Fox ha annunciato la decisione venerdì pomeriggio con una semplice dichiarazione. “In futuro I Simpson non avranno più attori bianchi che danno voce a personaggi non bianchi”, hanno scritto. Questa mossa arriva sulla scia di una serie di programmi animati che hanno scelto di adottare decisioni simili. Family Guy cambierà molto dopo che una della sua maggiori star, Mike Henry, la voce di Cleveland Brown, lascerà il ruolo in modo che un attore nero possa essere assunto. All’inizio di quest’anno, i Simpson hanno deciso che non sarà più Hank Azaria a dare la voce ad Apu nello show. Questa decisione è nata dalle conversazioni intorno allo show dopo la prima di The Problem With Apu.

All’epoca, i produttori de I Simpsons hanno rilasciato una dichiarazione sulla loro decisione: “Rispettiamo il viaggio di Hank nei confronti di Apu. Abbiamo esaudito il suo desiderio di non dare più voce al personaggio. Apu è amato in tutto il mondo. Anche noi lo amiamo. Restate sintonizzati”. Ad Azaria è stato chiesto il suo parere sull’argomento dopo aver preso la decisione, ma sapeva che tutto ciò che è successo dopo la decisione di allontanarsi non dipendeva da lui. “Quello che faranno con il personaggio è loro compito. Dipende da loro e non hanno ancora risolto la questione. Tutto quello su cui siamo d’accordo è che non gli presterò più la voce”, ha detto.

All’evento stampa della Television Critics Association per I Simpson nel 2018, Azaria ha condiviso alcune riflessioni sull’intera situazione. “Penso che sia davvero importante quando le persone si esprimono su questioni razziali, ciò che sentono è ingiusto o sconvolgente o angosciante o li rende arrabbiati, tristi o feriti”, ha iniziato. “La cosa più importante da fare è ascoltare, cercare di capire, cercare di simpatizzare, che è quello che sto facendo. So che anche i Simpson lo stanno facendo, ci stanno pensando molto, e ne abbiamo discusso un po’. Sicuramente affronteranno – forse pubblicamente, sicuramente in modo creativo nel contesto dello spettacolo – quello che vogliono fare, semmai, con il personaggio”.

ViaCB

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

The Challenge: tornato sulla terra il cast del primo film girato nello spazio

Sono terminati i lavori sulla stazione spaziale internazionale che si è trasformata nel primo set nello spazio per il...

Articoli correlati