House of the Dragon, Fabien Frankel: “Vi svelo la vera natura di Criston Cole”

Il personaggio di Criston Cole è alquanto complesso da decifrare, soprattutto dopo le ultime manifestazioni di violenza

La vera natura di Sir Criston Cole è stata messa in dubbio dalle sue azioni avvenute durante l’ultimo episodio di House of The Dragon, quando la sua violenza nei confronti di Joffrey Lonmouth hanno mostrato un lato violento e brutale del “protettore” della futura regina Rhaenyra Targaryen. Forse preso dall’amore, dalle minacce o dalla gelosia, il Cavaliere si è macchiato certamente di un crimine d’odio che ha cambiato totalmente la sua natura agli occhi del pubblico. Così, i fan si trovano a chiedersi: chi è Sir Criston Cole davvero? La risposta arriva dall’attore che lo interpreta, il 28enne Fabien Frankel.

Dopo la sua scena d’amore con Rhaenyra, è diventato palese che il rapporto tra i due fosse stato definitivamente compromesso. Lui aveva proposto alla principessa di sposarlo, ma il rifiuto lo ha reso ciecamente arrabbiato e arrabbiato. Da fedele servitore a uomo geloso, la strada è stata davvero veloce, ma certamente non indolore.

House of the Dragon, le rivelazioni di Fabien Frankel su Criston Cole

Secondo le parole dell’interprete del Cavaliere, non si tratta tanto del rifiuto in sé, quanto del modo in cui la Principessa Targaryen esprime il suo diniego nei confronti di Cole a creare tensione tra i due. Infatti, Rhaenyra è legata al suo dovere di Erede al Trono di Spade, mentre Cole aveva fatto un voto di castità che ha rotto a causa delle avances della giovane.

Secondo Frankel, le modalità con cui la futura Regina ha respinto il Cavaliere saranno la causa delle sue azioni violente e sanguinolente. In una videointervista, infatti, la star ha spiegato: “Non è tanto il fatto che lo rifiuta, è il modo in cui lo rifiuta. Lo tiene lì, costringendolo ad assistere al suo matrimonio. Così nasce l’antagonismo tra i due personaggi“. Come disse il Maestro Aemon nella serie originale, “l’amore è la tomba del dovere” e questo può applicarsi serenamente alla storia di Rhaenyra e Criston.

Articoli correlati