American Horror Story: Apocalypse – una teoria indica che la fine del mondo sarà annullata

I fan hanno già delle allettanti teorie riguardo alla fine del mondo a cui abbiamo assistito nel primo episodio di American Horror Story: Apocalypse.

La season premiere di American Horror Story: Apocalypse ha mostrato la fine del mondo, anche se molti fan si stanno già chiedendo se, entro la fine della stagione, l’apocalisse sarà annullata

Per rendere sensata l’idea che l’apocalisse venga annullata entro la fine di American Horror Story: Apocalypse, bisogna tornare al panel invernale dei TCA e a quello che ha detto il creatore Ryan Murphy durante l’evento. Murphy rivelò che l’apocalisse avrebbe avuto luogo circa 18 mesi dopo aprile 2018. Questa precisazione temporale può significare una o due cose: la prima è che gli eventi attuali della fine del mondo e le immediate conseguenze si svolgano nell’ottobre 2019 e che poi assistiamo a un ulteriore salto temporale in avanti all’aprile 2021, quando Michael Langdon arriva a Outpost 3. Tuttavia, potrebbe anche significare che la fine del mondo inizia ad aprile 2018 e che poi il salto di 18 mesi nella premiere ci porta a ottobre 2019.

In entrambe le eventualità, assistiamo a un’apocalisse e un mondo distrutto che ancora esiste in prossimità del 30 ottobre 2022. Per i fan dell’universo di American Horror Story si tratta di una data significativa. In American Horror Story: Hotel, il season finale portò gli spettatori nel futuro, a quella specifica data in cui James March (Evan Peters), insieme ai fantasmi di altri serial killer, andò a cena con Billie Dean Howard (Sarah Paulson), che fu minacciata da loro di mantenere il segreto riguardo all’Hotel Cortez. Con questo evento accaduto in prossimità dell’apocalisse, alcuni fan pensano che l’unica spiegazione sia che, entro la fine dell’Apocalisse, le cose vengano in qualche modo annullate.

American Horror Story: Apocalypse – ecco il trailer completo della stagione 8

È un pensiero allettante, ma ci sono anche un paio di altre possibilità. È possibile che la timeline sia errata, creando una sorta di buchi nella trama del franchise. Dati gli innumerevoli dettagli presenti nella serie, con altrettanti personaggi che hanno popolato le tante stagioni dello show e che hanno tessuto molteplici e complessi legami, tutto ciò sembra improbabile. Questo conduce alla prossima possibilità: che il futuro intravisto nel season finale di Hotel sia ambientato nel “nuovo mondo” che Wilhemina Venable (Paulson) ha annunciato che verrà creato.

Un’ultima possibilità è che non ci sia stata affatto un’apocalisse. D’altronde sappiamo che le cose bizzarre sono consuetudine in American Horror Story.

Articoli correlati