vis a vis, cinematographe.it

Vis a Vis: El Oasis sta per approdare su Netflix, riportando la storia di Macarena e Zulema agli occhi degli spettatori, che non vedono l’ora di scoprire cosa succederà. Secondo quanto riportato dalla trama ufficiale, la storia delle due ex carcerate si concentrerà dopo la loro uscita dal carcere femminile. Le due, prima di smettere una volta per tutta con la vita criminale, decidono di fare un ultimo grande colpo, rubando una tiara di diamanti e rendendo vittima un grande narcotrafficante, impegnato nel frattempo con il matrimonio di sua figlia. Oltre alla trama e ai personaggi vecchi e nuovi che saranno protagonisti della serie, lo spin-off di Vis a Vis dedicherà un po’ di spazio anche a delle location mozzafiato, come il deserto di Tabernas ad Almerìa, in Andalusia.

Vis a Vis: El Oasis – il giallo del deserto di Tabernas fa da cornice alla serie tv

vis a vis, cinematographe.it

Così come La casa di carta, caratterizzata dal forti toni del rosso, anche Vis a Vis: El Oasis è marchiata da un colore, il giallo, che domina in tutta la serie, soprattutto nei particolari luoghi in cui le scene sono state girate. Il deserto di Tabernas ad Almerìa è uno dei pochissimi deserti in Europa, molto simile all’Arizona e al Nevada e facilmente attraversabile in automobile. Il luogo regala uno spettacolo naturale a dir poco meraviglioso, che un visitatore può gustarsi in auto o a piedi. Al centro del deserto, girando lo sguardo, potete mangiare con gli occhi le montagne e le formazioni rocciose atipiche dell’Andalusia, insieme alle dune dorate e le pianure immense, piene di piante di cactus.

Se decidete di andare nel deserto di Tabernas, preparatevi alla presenza di vari tipi di clima. Troverete sicuramente il caldo secco tipico delle zone desertiche e caldo semi-arido di alcune zone di pianura. Sarà però sorprendete scoprire che ci sono anche alcune zone più fredde, questo perché il deserto è situato tra la Sierra de los Filabres a nord e la Sierra de Alhamilla a sud-est, rinfrescato poi dai venti umidi del Mediterraneo.

Oasys parco tematico: il paradiso del Western

Oasys, cinematographe.it

Il deserto di Tabernas è stato, fin dagli anni ’60, il luogo preferito di molti registi internazionali, soprattutto quelli legati al cinema Western. Tra i più celebri registi, ricordiamo soprattutto il conterraneo Sergio Leone, che qui girò Per un pugno di dollari, Il buono il brutto e il Cattivo e Per qualche dollaro in più. Oltre a lui, il deserto è stato scelto anche da Salvatores e David Lean o come protagonista in pellicole come Blueberry, Conan il barbaro, Le pistolere e Sole rosso. Proprio per gli appassionati di cinema è possibile ripercorrere le tracce dei più grandi film del passato attraverso alcuni parchi a tema, come il Parco Fort Bravo Studios, Parco Western Leone e Parco mini Hollywood – Oasis. La sezione “mini Hollywood” di quest’ultimo è sicuramente la più famosa, in cui è possibile fare un vero e proprio viaggio indietro nel tempo, tra pistoleri e cowboy. Ci si può immergere in vecchie cittadine western, riprodotte in maniera fedele, in parchi botanici, carrozze da collezione e auto d’epoca. La sezione “Oasys” ospita invece oltre 800 animali e più di 5 mila speci di piante. L’ultima sezione è dedicata invece al Parco Acquatico, il regno di piscine e cactus.

Insomma, che siate fan di Sergio Leone, che amiate il Far West o che vi siate innamorati di questo luogo solo grazie a Vis a Vis, il deserto di Tabernas è da vedere assolutamente!

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE