The Crown 5, la vera storia dietro il celebre “Revenge Dress” di Lady Diana

Un abito super sexy, con spalle da fuori e scollo profondo, ha segnato l'epoca in cui Lady Diana è stata considerata la regina del cosiddetto "revenge dress" ovvero Vestito della Vendetta.

The Crown 5 mette in scena alcuni dei quadri più iconici della storia moderna e contemporanea. La Regina che parla durante il suo primo discorso pubblico, ad appena venticinque anni, con una enorme corona sul capo di giovane donna; Camilla Parker Bowles paparazzata in compagnia del Principe Carlo in atteggiamenti amorosi, Diana intervistata da Martin Bashir della BBC ed infine la stessa Principessa triste immortalata nel vestito che ha cambiato un’epoca.

La storia e le immagini del cosiddetto “Revenge Dress” o “vestito della vendetta” hanno fatto il giro del mondo e hanno confermato la Principessa del Galles come un’icona di stile ma anche di vita. Il mostrarsi radiosa e bellissima agli occhi dei mass media – che ne hanno decretato la fortuna ma causato anche la sua disgrazia – con un tubino nero con scollo vertiginoso su spalle e decolté , brillanti al collo e tacchi neri dopo la pubblica ammissione di essere stata tradita dal marito ha sicuramente suggellato un patto di empatia e forza con i fan. Non che la bellissima Lady Spencer ne avesse necessità all’epoca, essendo già una delle più grandi star esistenti sul pianeta Terra. Tuttavia, questo “smacco” alla palese infedeltà di Carlo fu per lei l’ennesima conferma di poter trovare amore nel suo pubblico adorante se non nelle braccia del marito.

The Crown 5: la vera storia del “revenge dress” di Lady Diana, iconica dimostrazione di carattere e stile

Foto Netflix

Il famoso, chiacchierato e famigerato Vestito della Vendetta fu indossato da Lady D. nel 1994, poco dopo le affermazioni pubbliche riguardo la relazione clandestina tra il Principe Carlo e la sua celeberrima amante, Camilla Parker Bowles. Le conversazioni registrate avvenute tra i due resteranno nella memoria collettiva, rappresentando un momento profondamente drammatico per la monarchia inglese, costretta a mettere un piede nella modernità.

La sofferenza di Diana, ben pubblicizzata da interviste e paparazzi assetati di storie, fu controbilanciata dallo stupore di tutti i suoi ammiratori e detrattori quando apparve pubblicamente al gala organizzato da Vanity Fair nel sensualissimo abito realizzato da Christina Stambolian. Dopo aver dichiarato alla sua stylist Anna Harvey il suo desiderio di brillare come una stella in occasione dell’evento, Diana si è presentata in una limousine nera dalla quale è uscita con l’abito più controverso che potesse scegliere. Bella, bellissima, appena trentaquatrenne, Diana ha attraversato la Serpentine Gallery di Londra sfidando non solo il consorte da cui si era recentemente separata, ma l’intero “sistema” della monarchia britannica.

L’attrice che interpreta Lady Diana in The Crown 5, Elizabeth Debicki, ha parlato ai microfoni di British Vogue esponendo la sua reale difficoltà nel girare la scena del “revenge dress”, descrivendo le interminabili ore di fitting intenso sul set. “I fitting sono stati lunghissimi, è un abito complesso. Ma mentre aspettavo pensavo all’importanza di quel vestito, molto risqué per l’epoca. Diana voleva reclamare il suo spazio: quando esce da quell’auto, così luminosa, forte, veloce, è una cosa straordinaria da vedere» – ha dichiarato al magazine. Il vestito della vendetta è ormai parte dell’iconografia universale: l’immagine di una donna ribelle, incredibile, unica, contro.

Lo scollo vertiginoso e la collana di brillanti sfoggiati da Diana nel 1994. Foto Vogue.
Tags: Netflix

Articoli correlati