The Crown, cinematographe.it

Uno dei più importanti successi seriali degli ultimi anni: dal 17 novembre 2019 The Crown è su Netflix con la terza attesissima stagione. La serie che racconta la vita della regina del Regno Unito Elisabetta II dal 1947 ai giorni nostri ha appassionato il pubblico sin dal 2015, anno di messa in onda sulla piattaforma streaming, rendendo la longeva sovrana – o almeno la sua “versione” seriale – uno dei personaggi più amati delle serie tv. Ma The Crown non è solo questo: è sia un ritratto socio – politico dell’Inghilterra nel corso degli anni sia quello più umano della famiglia reale.

Le prime due stagioni hanno visto Claire Foy vestire perfettamente i panni di Elisabetta. Un ruolo che l’attrice britannica sin dall’inizio per volere di Peter Morgan, creatore della serie, era destinata a interpretare solo per due stagioni. E non solo lei. Morgan, infatti, nello stipulare l’accordo con Netflix per la produzione delle prime due stagioni volle assicurarsi che, qualora la serie avesse avuto seguito, gli interpreti principali sarebbero cambiati ogni due stagioni evitando così di utilizzare il trucco per invecchiare gli attori e ottenere un risultato artefatto. Il pubblico ha quindi dovuto salutare alla fine della seconda stagione non solo l’intensa Foy ma il Principe Filippo Matt Smith, la bellissima e triste principessa Margaret Vanessa Kirby, la Regina Madre Victoria Hamilton e Matthew Goode nel ruolo di Antony Armstrong-Jones, marito di Margaret.

The Crown – Stagione 3: vedi qui il trailer italiano 

The Crown 3 e Olivia Colman, una regina da Oscar, affiancata da Tobias Menzies nei panni del principe Filippo

The Crown, cinematographe.it

Nella terza stagione di The Crown è il premio Oscar Olivia Colman a interpretare Elisabetta II, un ruolo per il quale sembrava destinata dopo l’interpretazione della Regina Anna in La Favorita di Yorgos Lanthimos che le è valsa l’ambita statuetta. Nina Gold, casting director della serie, ha dichiarato alla rivista Vanity Fair di: “Aver visto in Olivia le stesse qualità che vide ai tempi in Claire Foy: la capacità di essere stoica ed emotivamente trasparente allo stesso tempo. Hanno un accesso così facile alla loro umanità, ti permettono in qualche modo di vedere dentro di loro senza davvero fare qualcosa”. Lontana dall’eccentricità della Regina Anna, Olivia Colman si tramuta nella sovrana ferma e apparentemente inscalfibile Elisabetta II. Stesso sguardo fiero e allo stesso tempo dolce di Claire Foy ma ormai segnato dai dispiaceri e dalle enormi responsabilità: un’intera nazione sulle spalle. La guerra fredda, la corsa allo spazio, gli sconvolgimenti sociali degli anni Sessanta, tante e difficili le decisioni da prendere dalla sovrana.

The Crown, cinematographe.it

Il cinico principe consorte Filippo nella terza stagione ha il volto di Tobias Menzies noto per aver interpretato il ruolo di Edmure Tully, zio dei fratelli Stark, nella serie Il Trono di Spade. Un ruolo che, forse, porterà alla ribalta l’attore britannico, relegato fino ad ora a ruoli secondari e di co – protagonista. Una figura come quella del Principe Filippo è sicuramente interessante da ricoprire: volubile, a tratti spietato, amante della bella vita, fedifrago, noto a tutti per le sue gaffe imbarazzanti. Ma anche consorte più o meno devoto di Elisabetta II, sempre “tre passi indietro rispetto a sua Maestà”, colui che la vera regina ha sempre definito “la mia forza e il mio sostegno”.

The Crown 3 – Helena Bonham Carter è il volto dell’eterna seconda Margaret

La bellissima, problematica e infelice Principessa Margaret per due stagioni è stata interpretata da Vanessa Kirby che ha restituito un ritratto intenso e spiazzante della “principessa triste” destinata a rinunciare all’amore vero per mantenere il suo status. Un ruolo che viene ereditato da una delle attrici contemporanee più amate: Helena Bonham Carter. La più bella ma l’eterna seconda, “l’attrice non protagonista”, viziata, stravagante, senza peli sulla lingua, tanti gli amori illeciti. La Bonham Carter da bambina ha incontrato Margaret perché frequentava le feste a casa di un suo zio, una doppia responsabilità quindi quella dell’attrice: “Volevo renderle giustizia. Se qualcuno, come la gente diceva di lei, si comporta in modo rude, c’è sempre una ragione. Di solito significa che è infelice”. Accanto a lei nei panni del marito, il fotografo Antony Armstrong-Jones c’è, invece, Ben Daniels a sostituzione di Matthew Goode.

The Crown, cinematographe.it

Sicuramente la sostituzione più attesa è stata quella del Principe Carlo che da bambino, interpretato da Julian Baring, nella terza stagione è ormai adulto e ha il volto di Josh O’Connor. Alle prese con i primi tormenti, con la consapevolezza che il fardello più grande per lui sarà rappresentato proprio dalla sua famiglia: “Permettimi che ti offra due consigli” – gli dice Wallis Simpson, Duchessa di Windsor – per amore della quale Edoardo VIII del Regno Unito abdicò – interpretata in questa stagione da Geraldine Chaplin – “non voltare mai le spalle al vero amore e attento alla tua famiglia”. Parole significative se si pensa al triste triangolo tra Carlo, la sua futura moglie, la principessa Diana e Camilla, il grande amore della sua vita e sua seconda consorte.

Nelle prossime stagioni vedremo Emerald Fennell nei panni di Camilla, Emma Corrin in quelli della “principessa del popolo” Diana e Gillian Anderson interpretare la “Lady di ferro” Margaret Tatcher.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto