Da venerdì 17 gennaio è disponibile sulla piattaforma Netflix la seconda stagione di Sex Education, una delle serie di maggior successo del colosso dello streaming internazionale. Secondo i dati rilasciati da Netflix stesso la prima stagione è stata vista da oltre 40 milioni di utenti nel primo mese di uscita, collocandosi al terzo posto delle serie del 2019 più viste in Italia, ma raggiungendo risultati sorprendenti in tutto il mondo, come l’ottavo posto negli Stati Uniti e il quarto nel Regno Unito. Coi suoi otto episodi la seconda attesissima stagione della serie rivelazione che ha innovato il genere teen, sta venendo divorata da tantissimi utenti in binge-watching. Sono dunque in molti a domandarsi già se lo show creato da Laurie Nunn e diretto da Kate Herron e Ben Taylor verrà rinnovato anche per una terza stagione.

Sex Education: cosa è successo nella Stagione 2

Leggi qui la recensione di Sex Education – Stagione 2

La seconda stagione riprende il filo lasciato sospeso dalla prima, continuando a trattare in maniera originale la tematica della sessualità tra gli adolescenti, toccando inoltre altri argomenti significativi come le questioni razziali, di genere e della sanità mentale. La prima stagione porta il gruppo di ragazzi protagonisti alla scoperta del sesso e del proprio corpo, mentre questa seconda stagione si addentra maggiormente nei loro sentimenti e nella loro psiche, raccontandoci la confusione adolescenziale in tutta la sua genuinità.

Ritroviamo dunque i liceali britannici alle prese con le proprie relazioni e la ricerca della propria felicità. In particolare vediamo Otis e Ola, in seguito al bacio della prima stagione, che nel corso degli episodi tentano di far funzionare la propria relazione ma senza riuscirci. Il primo perde poi la verginità con Ruby, dopo essersi ubriacato pesantemente, e successivamente dichiara i suoi sentimenti a Maeve, inizialmente allontanata per tentare una forzosa saldatura del rapporto con Ola. La dichiarazione avviene però tramite un messaggio in segreteria cancellato da Isaac, il nuovo vicino di casa di Maeve che prova evidentemente qualcosa per lei, lasciando la ragazza all’oscuro dei sentimenti di Otis. Al contempo Ola scopre di provare un’attrazione nei confronti di Lily, motivo iniziale dell’allontanamento con Otis, e la stessa Lily dopo un’iniziale titubanza ricambia quanto espresso da Ola nei suoi confronti.

Otis e Ola riescono così a farsi una ragione della loro incompatibilità e a superare la rottura con una decisione comune sull’interruzione della relazione. Nel mentre Meave ha problemi più pesanti a cui pensare, ovvero la ricaduta della madre (che conosciamo nel corso di questa stagione) nel tunnel della droga, cosa che la fa preoccupare per la sorellina più piccola e la costringe a chiamare i servizi sociali. Maeve si scusa con la madre per questo gesto, ma tra le due si consuma una forte rottura del rapporto. La ragazza riesce però a rinsaldare la sua amicizia con Aimee, la quale ha subìto una molestia su un autobus mentre si recava a scuola, restando particolarmente segnata dal fatto.

Nella stagione si sviluppa anche la personalità di Eric, il quale frequenta per un po’ Rahim, il nuovo fascinoso ragazzo francese giunto nella scuola, ma resta con la mente da Adam. Torna infatti da lui quando questo riappare in città dopo esser stato cacciato dalla scuola militare. Adam, che si è sempre vergognato ad ammettere la sua bisessualità, alla fine si dichiara pubblicamente ad Eric e i due intraprendono una relazione alla luce del sole. Troviamo anche Jackson che finalmente riesce ad aprirsi sulla sua salute mentale e a parlare coi suoi genitori in merito ai suoi problemi. Il ragazzo riesce così a superare la sua opprimente routine e a lasciare l’attività di nuoto in favore di una nuova esperienza teatrale nell’eccentrico spettacolo di Lily. In più stringe anche un bel rapporto d’amicizia con Viv, cosa che sembra far molto bene ad entrambi.

Inoltre troviamo il preside Michael Groff, padre di Adam, che dorme a scuola dopo la rottura con la moglie e che verrà sospeso dal suo ruolo dall’ispettore scolastico. Infine abbiamo scoperto che Jean, la mamma di Otis, è incinta e che il padre è l’ex marito Jakob (padre di Ola), con cui in conclusione di stagione sembra essere nuovamente pronta ad intraprendere una relazione stabile. Jean è anche venuta a conoscenza dell’attività del figlio a scuola rimanendone delusa ma trovando successivamente un chiarimento con Otis.

Sex Education 3 ci sarà? Quando potrebbe uscire su Netflix?

Netflix non ha ancora confermato se la serie verrà rinnovata per la sua terza parte, ma il grande successo dello show ci induce a pensare che un proseguimento sia praticamente scontato. Inoltre la stessa Laurie Nunn ha dichiarato d’aver già iniziato a scriverne la sceneggiatura, pur non essendole ancora stata commissionata ufficialmente, ma credendo che una continuazione sia necessaria e pressoché certa. L’autrice ha inoltre affermato che l’eventuale conferma definitiva del rinnovo dovrebbe arrivarle alla fine di gennaio, con l’annuncio pubblico che dunque si terrebbe nelle immediate settimane successive. In più Ncuti Gatwa, l’attore che interpreta Eric, ha fatto sapere che da parte della produzione ci sono stati già i primi contatti per il coinvolgimento del cast in una nuova stagione.

La prima stagione di Sex Education è stata lanciata l’11 gennaio 2019, con l’annuncio del rinnovo per la seconda stagione il 1° febbraio 2019 e il suo rilascio il 17 gennaio 2020. Qualora la serie venisse rinnovata per la terza stagione – come si immagina e si auspica – seguendo un simile scarto temporale si può ipotizzare che all’inizio di febbraio venga fatto l’annuncio ufficiale e che poi la terza stagione possa vedere effettivamente la luce nel gennaio o nel febbraio del 2021.

Sex Education 3: chi vedremo nel cast?

Diamo per scontato il ritorno nel cast di Asa Butterfield nei panni di Otis, di Gillian Anderson in quelli di Jean, di Ncuti Gatwa in quelli di Eric, di Connor Swindells in quelli di Adam, di Emma Mackey in quelli di Maeve e di Mikael Persbrandt in quelli di Jakob. Inoltre possiamo immaginare che continueranno ad esserci i principali tre personaggi introdotti nella seconda stagione, ovvero Viv, Rahim e Isaac, intrepretati rispettivamente da Chinenye Ezeudu, Sami Outalbali e George Robinson.  Non dovrebbero poi mancare anche Ola, Lily, Jackson, Aimee e Michael Groff, interpretati da Patricia Allison, Tanya Reynolds, Kedar Williams-Stirling, Aimee Gibs e Alistair Petrie.

Cosa possiamo aspettarci dalla terza stagione? Ipotesi sulla trama di Sex Education 3

La terza stagione potrebbe probabilmente iniziare con Otis che continuerà a pensare che Meave cerchi di evitarlo a causa del mancato ascolto del suo messaggio e sarà dunque interessante capire se avrà il coraggio di esternare di persona i suoi sentimenti e vedere se la tanto attesa relazione tra i due nascerà realmente. Inoltre sarà difficile poterli ritrovare nella loro attività a scuola dopo che Jean li ha scoperti. Dovremo poi capire come evolverà il rapporto tra quest’ultima e Jakob alla luce della gravidanza e come prenderà Otis un riavvicinamento dei due.

Contestualmente è probabile che vedremo lo sviluppo della relazione tra Eric e Adam, non sapendo se il secondo sarà in grado di garantire affidabilità e stabilità. Inoltre la terza stagione dovrà chiarire il ruolo di Rahim e lo sviluppo della sua storia all’interno della scuola. Così come sarà interessante conoscere l’evoluzione di Isaac, che difficilmente potrà mancare, sia nei suoi sentimenti verso Meave sia nell’ostilità verso Otis. Attraverso il suo personaggio è poi possibile che si sviluppi un approfondimento legato alla sessualità e la disabilità, argomento sicuramente ostico da affrontare ma che, conoscendo il coraggio della serie, potrebbe trovare una sua forma interessante e onesta nel proseguo.

È quasi certo poi che troveremo un nuovo preside nella Moordale che stravolgerà la gestione dell’istituto dopo la sospensione di Groff, del quale dovremo capire il destino nei rapporti con la moglie e il figlio Adam. Infine dovrebbero trovare sviluppo le vicende di Ola e Lily, scoprendo se la loro relazione funzionerà, di Jackson che forse riuscirà definitivamente a trovare una stabilità nella sua vita costruendo un equilibrio familiare e realizzando i suoi desideri insieme a una solida amicizia con Viv, e di Aimee, la cui elaborazione del trauma potrà essere ripresa ed ulteriormente approfondita nella terza stagione.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto