La coppia quasi perfetta: la ricerca dell’anima gemella danza sulle note elettropop di DuaLipa e Janelle Monàe

Sonorità pop accompagnano il racconto sulla scoperta dell'amore e l'anima gemella de La coppia quasi perfetta. Dal 12 marzo su Netflix.

La coppia quasi perfetta
La coppia quasi perfetta: una scena della serie Netflix

Si può trovare il partner ideale facendo un test del DNA? A questa domanda risponde la serie britannica sci-fi di Netflix, La coppia perfetta, in cui si mescolano fantascienza, dramma, crime e musica pop. Su Spotify si può già trovare la playlist.

Sulla scia della francese Osmosis, Netflix ci riprova con una serie sugli incontri e la ricerca dell’anima gemella. Una sorta di meetic.it seriale in chiave super tecnologica con il ricorso a dati scientifici. La coppia quasi perfetta (titolo originale The One) è una miniserie in 8 episodi, tratta dal romanzo omonimo del giornalista e scrittore britannico John Marrs, pubblicato in Italia nel 2018.

La coppia quasi perfetta: l’abbinamento genetico in chiave pop

Amare veramente ed essere amati, non è questo che vogliamo tutti?” con queste parole la protagonista della serie, l’inarrestabile genetista Rebecca Weeb (Hannah Ware), CEO e co-fondatrice di The One, inaugura il programma che noi spettatori scopriamo mediante una serie di flashback volti a  ricostruire le fila dalla narrazione.  ll percorso a ritroso mostra sullo schermo forogrammi di Rebecca e il suo socio in affari James (Dimitri Leonidas), amici fin dagli anni universitari  alla scoperta di un modo per creare un abbinamento tra un individuo e il  suo partner ideale, ricorrendo all’analisi delle sue informazioni genetiche tramite il prelievo di una ciocca di capelli.

La musica gioca un ruolo importante nella serialità odierna. Musica pop e serie televisive risulta essere sempre di più un connubio sovente. Difatti, le musiche non sono più soltanto un semplice accompagnamento agli eventi che le serie propongono, ma costituisco una parte integrante del racconto. Lo dimostrano prodotti seriali come Glee, La casa di carta, Stranger Things e altri.

Questo tipo di moderna tecnologia, si unisce alla presenza di una colonna sonora che  che accompagna gli 8 episodi della serie. That’s just the way you make me feel…  So good, so good, so fuckin’ real è la strofa della canzone che salta all’occhio. Nel primo episodio la musica di Janelle Monàe con la sua Make me fell, accompagna le sensazioni e la preparazione all’incontro tra l’ispettrice Kate (Zoe Tapper) e Sophie, due donne conosciutesi online mediante il programma di accoppiamento genetico lanciato da The One.

Ne La coppia quasi perfetta, il ricorso alla musica avviene in particolari momenti, quelli in cui il tema delle relazioni umane e dello sviluppo scientifico si incontrano, fino a fondersi completamente. Nel secondo episodio, Tove Styrke, cantautrice e musicista svedese, con Ain’t Got No, la fa da padrone. La canzone accompagna l’esuberanza e felicità di Rebecca e James nell’aver scoperto il modo per abbinare le persone, alla base del loro programma. La musica è una delle note positive della serie. Poco dopo, Self Love di Call Me Loop, nome d’arte della cantautrice inglese Georgia Buchanan, nelle vicende che vedono Hannah sottoporre il marito Mark (Eric Kofi-Abrefa) al test di The One, per scoprire la loro compatibilità di coppia.

La coppia quasi perfetta: elettropop e musica elettronica a ritmo costante

A Janelle Monàe si affiancano anche note elettropop con Calion di Anna Meredith, compositrice e interprete scozzese di musica elettronica e acustica, e He Not In dei Chicken Lips, una band inglese di musica dance che comprende Andy Meecham e Dean Meredith, entrambi ex Bizarre Inc, band che hanno creato nei primi anni ’90.

E poi lei, Dua Lipa sulle note di Levitating un pezzo disco e electropop, il brano che a detta dell’artista statunitense ha dato forma al sound di Future Nostalgia. Brano quest’ultimo che contribuisce insieme agli altri presenti nella colonna sonora a dare un movimento alla sceneggiatura mantenendo un ritmo costante, dettato da scene  delimitate in quanto a tempo e argomento principale della serie.

La musica gioca un ruolo importante nella serialità odierna. Musica pop e serie televisive risulta essere sempre di più un connubio sovente. Difatti, le musiche non sono più soltanto un semplice accompagnamento agli eventi che le serie propongono, ma costituisco una parte integrante del racconto. Lo dimostrano prodotti seriali come Glee, La casa di carta, Stranger Things e altri.

Approdata sulla piattaforma streaming il 12 marzo 2021, La coppia quasi perfetta è ambienta a Londra, in un mondo in cui la tecnologia ha elaborato un test del DNA che consente di identificare il proprio partner perfetto. Prodotta da Urban Myth Films, in associazione con Studio Canal, la serie è stata creata e scritta dallo sceneggiatore britannico Howard Overman, ideatore di diverse serie televisive quali Misfits (vincitrice di un BAFTA), Vexed e Future Man.