Il Trono di Spade, Daenerys, cinematographe.it

Nel penultimo episodio della stagione finale di Il trono di Spade, Daenerys Targaryen diventa ufficialmente la Regina Folle – e il cattivo definitivo della serie. La guerra finale è iniziata e terminata nell’episodio 5 con la Madre dei Draghi in battaglia in sella a Drogon, che annienta l’intera flotta di ferro (sebbene non abbia ancora ucciso Euron Greyjoy) e costringe l’esercito dei Lannister ad arrendersi. Ma non è così che è terminata lo scontro.

Il Trono di Spade: il penultimo episodio è il più visto della storia

L’episodio 5 di Il Trono di Spade è ufficialmente intitolato The Bells, ovvero Le Campane, il cui significato è direttamente riferito alla resa dei Lannister (e, per procura, di Cersei). Tuttavia, a causa di un continuo accumulo di animosità per tutti e la consapevolezza che quello che ha lasciato – e soprattutto tutto ciò che è rimasto a Westeros – è solo la paura, Daenerys adempie al suo destino e distrugge Approdo del Re, bruciandolo efficacemente con le fiamme di Drogon. Uccide uomini, donne, bambini e presumibilmente anche la sua gente nel processo – ma sentiva il bisogno di farlo, a quanto pare.

In questo modo, Daenerys diventa davvero la Regina Folle, proprio come suo padre prima di lei, Aerys II Targaryen, era il Re Folle. Prima di venire ucciso da Jaime Lannister, che gli è valso il titolo di Sterminatore di Re, l’uomo aveva discusso di bruciare tutto Approdo del Re e di sterminare chiunque in città. Anche se lui non ha mai avuto l’opportunità di farlo, sua figlia c’è riuscita al suo posto. Ma Daenerys non è solo la Regina Folle o la Regina di Westeros, è anche l’ultimo cattivo di Il Trono di Spade.

Il Trono di Spade cinematographe.it

Ecco perché Daenerys è la villain definitiva de Il Trono di Spade

Oltre a diventare davvero un cattivo in Il Trono di Spade, Daenerys ha completato il suo compito uccidendo Cersei e prendendo il trono per se stessa. Naturalmente, il modo in cui l’ha fatto è risultato controverso per molti dei suoi seguaci, in particolare per Jon Snow, Arya Stark e Tyrion. Proprio quest’ultimo, infatti, l’aveva pregata di risparmiare gli innocenti, mettendo fine alla battaglia se fossero state suonate le campane. Tuttavia, le cose sono andate in maniera diversa e quindi potrebbero non essere disposti a vivere con Daenerys come loro sovrana, non dopo quello che ha fatto. Adesso lei è la Regina Folle, ma resta da vedere per quanto tempo lo sarà.

Il Trono di Spade: George R.R. Martin nega di aver terminato i libri 6 e 7

Varys si è assicurato di diffondere i suoi bisbigli riguardo alla vera identità di Jon Snow prima di essere giustiziato. Egli infatti è Aegon Targaryen, il figlio di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark, cioè il legittimo erede del trono di spade. Una volta che i Lord di Westeros lo scopriranno e verranno messi a conoscenza anche di cosa ha fatto per loro, forse si raduneranno attorno a lui invece che a Daenerys, la Regina Folle, i cui unici veri alleati sono i Dothraki e gli Immacolati. Gli eserciti del Nord potrebbero non sostenere le azioni di Daenerys, il che è qualcosa che potrebbe essere dedotto dalla frattura della mappa del mondo – lungo le linee nord e sud – che potrebbe indicare l’arrivo di una rivoluzione.

La stagione 8 di Il Trono di Spade è visibile in lingua originale con sottotitoli in italiano su Sky Atlantic e in streaming su NOW TV ogni lunedì mattina alle 3, mentre alle 21:15 è riproposta in prima serata. Disponibili on-demand anche le 7 stagioni precedenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto