I racconti di Arcadia: il riassunto della saga Netflix in attesa di Wizards

In attesa di Wizards, in uscita su Netflix il 7 agosto, ripercorriamo i Racconti di Arcadia. Da Trollhunters a 3 in mezzo a Noi, ecco dove eravamo rimasti.

Scritto da Guillermo del Toro e prodotto da DreamWorks Animation, I racconti di Arcadia costituiscono un universo espanso distribuito lungo tre diverse serie d’animazione. La storia ha avuto inizio nel 2016. Trollhunters e i suoi vivaci protagonisti hanno introdotto Arcadia agli spettatori. Il primo ciclo, improntato a un’atmosfera urban-fantasy, si è concluso dopo tre appassionanti stagioni. Il racconto è passato dunque nelle mani di 3 in mezzo a Noi, che nel 2018 ha tenuto Arcadia come centro privilegiato di avventure dalla forte connotazione fantascientifica. Ma dopo i troll e gli alieni, è giunto il turno dei maghi, da tempo citati nella saga.

Wizards, questo il titolo del capitolo che il 7 agosto su Netflix concluderà I racconti di Arcadia, dovrà soddisfare numerose aspettative. Destreggiandosi tra le diverse anime della saga, Wizards si prepara a porre in collisione ogni mondo fantastico sino a qui narrato. Vecchi e nuovi eroi dovranno far fronte comune contro le forze del male. Alcune delle quali risuoneranno familiari allo spettatore più appassionato. Ma siccome Arcadia ha ospitato battaglie di ogni natura, conducendoci nel cuore della terra e nelle profondità dello spazio, può essere utile riepilogare gli eventi chiave che hanno condotto sino a qui. Solo così si potrà gustare quella che ci auguriamo sia una degna conclusione.

Il riassunto completo di Trollhunters e 3 in mezzo a noi, per scoprire che fine hanno fatto Jim, Aja e Krel in attesa di Wizards: Tales of Arcadia

5. Trollhunters – Parte 1: alla scoperta di un mondo nascosto

L’avventura ha inizio nel canale di Arcadia, teatro di tutte le vicende. Kanjigar il coraggioso combatte Bular, figlio del temibile Gunmar, e si sacrifica per impedire al nemico di appropriarsi dell’amuleto di Merlino. Poche ore dopo, Jim Lake Jr, adolescente di Arcadia, sente una voce chiamarlo a sé. Avvicinatosi ad alcune macerie, ultimo segno di Kanjigar, afferra l’amuleto. Scoprirà così di essere stato scelto come nuovo Trollhunter, difensore della specie dei Troll. Una nuova realtà si rivela a Jim. Realizza l’esistenza di un mondo sotterraneo alla piccola cittadina. Qui vivono i troll, impossibilitati a risalire la superficie durante il giorno. I raggi del sole sono per loro mortali.

I racconti di Arcadia cinematographe.it

Jim rifiuta la chiamata, cercando di liberarsi dell’amuleto. Ma il suo destino non ha intenzione di abbandonarlo, e così inizia l’avventura. Con l’aiuto di Blinky e AAAAAARGGHH!!! comincia il suo addestramento. Il Trollmarket, rifugio troll sotto Arcadia, non vede di buon occhio il ragazzo, primo della sua specie a essere scelto dall’amuleto. La vita di Jim non prosegue pacificamente nemmeno in superficie, con la doppia identità da proteggere, l’amata Claire da avvicinare e un bullo sempre tra i piedi.

Grazie alle prime vittorie, il Trollhunter riesce ad acquistare la fiducia di alcuni troll. Tra questi Draal, figlio di Kanjigar il coraggioso. Nel frattempo Jim e Toby, fidato amico dell’eroe, scoprono che il fratellino di Claire è in realtà un mutante. Perché nel mondo Troll esistono anche esseri di confine, capaci di trasformarsi in esseri umani. La magia è possibile perché alcuni Troll vengono sostituiti con dei neonati umani, nascosti e protetti nelle temibili terre oscure. Anche Strickler, professore di Jim e Toby, è un mutante e sta aiutando Bular a riportare in vita Gunmar. Il piano malvagio vede la ricostruzione di Killerhead bridge, unica frattura tra il mondo umano e le terre oscure, in cui il temibile troll è stato esiliato. Nella “battaglia dei due ponti” il trollhunter riuscirà, con l’aiuto dei fidati compagni, a impedire il ritorno del signore oscuro. Nello scontro Draal perde il braccio destro, sostituito però da una protesi di ferro.

I racconti di Arcadia cinematographe.it

Nel frattempo Claire ha scoperto il segreto di Jim. A metà prima stagione il giovane promette a Claire di salvare il fratello, ma Strickler, sopravvissuto alla battaglia, risveglia Angor Rot. Antichissimo assassino controllato dal mutante tramite un anello magico. Vendel, capo del Trollmarket, informa Jim di uno strumento utile alla sconfitta definitiva di Gunmar: le pietre triumviche. Inserite nell’amuleto affidano al Trollhunter nuovi poteri e sbloccano capacità dell’armatura. Ma Angor Rot continua la sua caccia e collega i destini di Strickler a Barbara, madre di Jim. In questo modo il mutante è protetto. Qualora l’eroe ferisse il mutante, Barbara ne risentirebbe.

In uno scontro mortale Claire ruba ad Angor Rot il bastone delle tenebre, con cui può aprire portali per attraversare ogni luogo. Unica speranza per gli eroi e rubare a Strickler l’anello magico, anche se questo significa stringere un batto con Angor Rot. L’assassino rivuole infatti la propria libertà. Con il kairosect riescono a rallentare il tempo e compiere la missione, ma nello scontro l’anello viene distrutto e l’assassino torna libero. Angor può quindi attaccare il Trollmarket, che nel frattempo si è organizzato per la battaglia e nonostante la forza del nemico riesce a resistere. Con l’aiuto di Toby e Claire, Jim sconfigge Angor Rot, ma AAAAAARGGHH!!! muore in battaglia.

Sopraffatto dal peso del suo destino, Jim decide di non voler più permettere ai propri amici di sacrificarsi per lui. Inserita l’ultima pietra Triumvica nell’amuleto, si getta nella frattura per le terre oscure. Vuole salvare il fratello di Claire e porre fine a Gunmar. Gli amici di Jim sperano in un successo, ma non nascondono la delusione per il suo comportamento. Per la prima volta il Trollhunter esclude gli amici dalla missione.

4. Trollhunters – Parte 2: dall’altra parte del ponte

I racconti di Arcadia cinematographe.it

La seconda stagione si apre nelle Terre Oscure, dove Jim cerca senza sosta il piccolo Enrique. Gli amici tentano di riportare indietro il Trollhunter, ma il tribunale dei troll ha altre idee. Nel frattempo Gunmar cattura Jim e si prepara a sfruttarlo per il suo ritorno. Ad aiutare l’eroe sarà Nomura, mutante sopravvissuta alla battaglia dei due ponti, ora torturata da Gunmar.

Riusciti a entrare nelle Terre Oscure, Toby, AAAAAARGGHH!!!, Blinky e Claire liberano Jim. Draal, a cui era stato affidato il compito di proteggere l’accesso per impedire l’uscita di Gunmar, corre in aiuto degli amici. Il temibile troll riesce così a sfruttare il momento per tornare in superficie. In suo aiuto una spia: la regina Usurna. Sarà lei a convincere il tribunale dei troll a esiliare nell’abisso Jim, accusato di aver liberato Gunmar. Quando la speranza sembra ormai scomparsa, Jim riceve una visita di Merlino. All’eroe viene mostrato un mondo alternativo, in cui l’amuleto non ha scelto il giovane. Una realtà parallela abitata dalla distruzione. Ritrovata fiducia nel proprio compito, Jim torna dall’abisso per difendere il Trollmarket, ora sotto il controllo di Gunmar.

Claire, utilizzando il bastone delle ombre, riesce ad aprire un varco per far fuggire i troll, costretti ad abbandonare la propria casa. Ma il gesto disperato risveglia la temibile Morgana.

I racconti di Arcadia cinematographe.it

Jim deve ora prepararsi alla battaglia decisiva. Alla morte di Vendel per mano di Usurna, Blinky prende in mano la guida dei troll. Il giovane cacciatore decide quindi di allenarsi con la sua nemesi, Strickler, passato dalla parte degli eroi. Intanto Claire è sotto il controllo di Morgana. Jim e gli amici riescono a compiere un esorcismo, ma la strega e il suo campione Angor Rot tornano in vita grazie a Gunmar. Il temibile troll viene ricompensato con la promessa della Notte Eterna. Unica sua possibilità per conquistare le terre di superficie senza l’impedimento del sole.

Nel frattempo Barbara, madre di Jim, riprende possesso dei propri ricordi. Sul finire della prima stagione aveva infatti scoperto il segreto del figlio. Per salvarle la vita, collegata all’epoca al destino di Strickler, Vendel le aveva dovuto cancellare la memoria. Ora però vuole la verità, e chiama i genitori di Claire e Toby affinché sia concessa anche a loro. Jim e il gruppo rivelano la doppia identità. Acquistata la fiducia dei genitori partono per una missione disperata alla ricerca della tomba di Merlino, apparsa in visione a Claire.

Nello scontro Gunmar ha la meglio e dopo aver ucciso Draal mette le mani sul bastone di Avalon, ultimo strumento utile alla resurrezione di Morgana. Abbattuti e sconfortati, gli eroi trovano Merlino, da secoli addormentato. Il mago si risveglia con una missione: porre fine a Morgana. Il piano è già pronto, ma solo Jim può decidere il proprio destino. La proposta di Merlino è infatti irreversibile. Per sconfiggere Gunmar e Morgana dovrebbe trasformarsi in un nuovo essere, metà troll e metà essere umano.  Presa la propria decisione, Jim accetta la nuova forma, con la quale non può più avvicinarsi al sole.

Tutto è pronto, la notte eterna si prepara a scendere sul mondo e i trollhunters sono pronti a fermarlo. In uno scontro epico Jim pone fine a Gunmar, ma viene messo fuori gioco dalla strega. Toby, Claire, Blinky e AAAAAARGGHH!!! uniscono le forze per sconfiggere Morgana. Arcadia è salva, ma la vita di Jim non è più la stessa. Assieme a Claire, Blinky e tutto il popolo dei troll abbandonano la cittadina, affidandone la difesa a Toby e AAAAAARGGHH!!!.

3. 3 in mezzo a noi – Parte 1: i racconti di Arcadia proseguono nello spazio

I racconti di Arcadia cinematographe.it

Secondo capitolo de I racconti di Arcadia, 3 in mezzo a noi arriva nel cuore delle vicende partendo da lontano. I protagonisti sono giovani alieni fuggiti dal pianeta natio dopo un colpo di stato. La principessa Aja e il principe Krel capitano sulla terra in cerca di rifugio ed energie per resuscitare i genitori. Al loro fianco Varvatos Vex, protettore della famiglia reale. Il dittatore Morando, salito al potere, cerca di rintracciarli, alzando un vento di morte verso la terra. Scopriamo presto, come fu per i Troll, che anche questi alieni hanno alcune particolarità. Se ad esempio l’essere umano è un essere biologico, gli alieni sono esseri di energia. Non muoiono davvero, si dissolvono. E con la giusta potenza possono essere riportati in vita. Sulla terra manca però l’elemento necessario e così Aja e Krel sono costretti a prendere forme umane per cercare di salvare i genitori. Sulla terra scoprono che la vita non è facile. “Nemmeno per gli umani è semplice vivere” ammetterà Aja.

Adattatisi alla cultura umana, Aja e Krel fanno la conoscenza di alcuni personaggi a noi noti. Tra questi Toby, Eli e Steve. Con il nono episodio della prima stagione, 3 in mezzo a noi entra ufficialmente in contatto con Trollhunters, ricucendo le vicende dei Racconti di Arcadia. Nel frattempo però, gli alieni tentano di riparare la propria astronave e tornare su Akiridion-5 per porre fine a Morando. Il dittatore li anticipa e invia sulla terra cacciatori di taglie intergalatttici, la squadra Zeron Brotherhood. In aiuto dei due reali giunge Zadra, protettrice della famiglia reale rimasta sul pianeta per permettere a loro di fuggire. Giunta finalmente sulla terra, organizza un piano e rivela una sconcertante verità ai fratelli. Vex, loro protettore, sarebbe coinvolto con il golpe di Morando.

Nel frattempo Gunmar attacca Arcadia e il finale di stagione coincide con la conclusione di Trollhunters. Aja e Krel aiutano Eli e Steve nella battaglia. Nel massimo momento di distrazione, Morando nei panni del robot Omen prende il controllo della nave madre dei fratelli. Mentre i due giovani respingono il cacciatore di taglie, Varvatos Vex ruba la nave di Zadra e tenta di raggiungere Morando per sacrificarsi in nome della famiglia reale. Ma per riprendere il controllo della nave madre, Aja e Krel devono sconfiggere Omen. Krel hackera l’IA del veicolo, mentre Aja affronta il dittatore.

Morando vorrebbe trasmettere in diretta la morte dei reali nella speranza di schiacciare definitivamente la crescente resistenza al suo dominio. Il piano malvagio non va a buon fine e Krel lancia un messaggio di speranza sul pianeta Akiridian-5.

2. 3 in mezzo a noi – Parte 2: la fine di Morando

I racconti di Arcadia cinematographe.it

Messi in sicurezza i nuclei, Aja e Krel riprendono il processo di ristrutturazione fisica dei genitori. Nel frattempo Varvatos viene catturato da Zeron Alpha e condotto in esilio sulla luna. Nella seconda stagione l’arrivo del generale Morando sulla terra è sempre più vicino. Dopo aver salvato Vex, Aja e Krel affrontano definitivamente il dittatore. In loro aiuto arriva Toby, che consulta Jim il Trollhunter per sapere cosa fare. Compiuta con successo la loro missione, gli alieni possono tornare su Akiridion-5. Krel, il re designato, decide però di restare sulla terra, dove sogna un futuro. Sul pianeta dei reali arriva però Eli, primo ambasciatore della terra.

1. Wizards: l’ultima battaglia di Arcadia incontra il ciclo arturiano

Il finale di Trollhunters aveva aperto una finestra sul mondo della magia. Lo scontro tra Merlino e Morgana accennava ad arcani poteri, nascosti nel tempo. Wizards racconterà quest’aspetto, portandoci nella leggendaria Camelot e concludendo I racconti di Arcadia. Non sappiamo ancora come tutte le vicende andranno a ricongiungersi. Di certo Wizards si ricollegerà all’ultima scena di 3 in mezzo a Noi, in cui Toby, Steve e AAAAAARGGHH!!! sfuggono a un gatto parlante. Nelle sue parole infatti abbiamo scoperto di un’imminente apocalisse, l’ultima pronta a scatenarsi su Arcadia. Douxie, personaggio introdotto nell’ultima stagione di Trollhunters, guiderà gli eroi nel mondo del ciclo arturiano. Con lui Jim (prigioniero nelle segrete di un castello), Claire, Blinky e tutti i protagonisti de I racconti di Arcadia. La battaglia definitiva si prepara e le sorti di tutti i mondi magici verranno decise.