Domina: dove è stata girata? Le location della serie Sky Original

Ecco dove è stata girata la serie ambientata nell'antica Roma imperiale

Domina - Cinematographe.it

L’antica Roma rivive, più attuale che mai, negli intrighi e nelle cospirazioni di Domina, la nuova serie Sky Original che debutterà il 14 maggio. Prodotta da Sky Studios e Fifty Fathoms, con Cattleya nel ruolo di executive production service, Domina è un dramma epico racconta per la prima volta dal punto di vista delle donne le lotte per il potere durante il principato di Gaio, il celebre Cesare Augusto, primo imperatore romano. In otto episodio verrà raccontata la storia vera di Livia Drusilla, interpretata da Kasia Smutniak, incredibile figura storica che era ridefinì completamente le aspirazioni che a quel tempo una donna poteva perseguire, finendo per segnare per sempre le sorti dell’Impero Romano. Protagonista tanto quanto gli attori è Roma, Città Eterna dall’eterna bellezza che in Domina doveva essere mostrata al massimo del suo splendore. Curiosi di sapere come è stata ricreata l’antica Roma imperiale nella Roma moderna? Ecco un viaggio tra le location di Domina.

L’antica Roma rivive negli studios di Cinecittà

Domina

Una grande produzione internazionale come quella di Domina non poteva che ricorrere a qualcosa di spettacolare, per trasmettere tutta la grandezza e la bellezza di Roma. Le riprese si sono svolte proprio nella Capitale, ma come è facile immaginare non sono avvenute tra le vere rovine che rendono Roma una delle città più visitate del mondo. Gli episodi, infatti, sono stati interamente registrati all’interno dei mitici Cinecittà Studios, un luogo storico  che spesso hanno ospitato produzioni cinematografiche e televisive ambientate nell’antica Roma, da Ben-Hur, a Cleopatra. La regista australiana Claire McCarty, che si è detta onorata di lavorare in un luogo dove è stata fatta la storia del cinema, non poteva chiedere di meglio per Domina.

Grazie all’incredibile lavoro, ripreso dallo scenografo Luca Tranchino per adattare il set alle esigenze della serie, l’antica Roma riprende vita e si mostra in tutta la sua bellezza monumentale e cromatica, elemento che guardando le rovine originali manca per forza di cose. “Realizzare le scenografie per Domina è stata una grande opportunità, così come una sfida.” ha raccontato il set designer, famoso per aver lavorato a produzioni come Prison Break, Gangs of New York e Hugo Cabret “Abbiamo considerato numerosi riferimenti, ma alla fine ci siamo decisi a rivedere l’antica Roma con uno sguardo attuale, sforzandoci di ricreare una città piena di vita e di respiro, storicamente credibile ma contemporanea. Volevamo rappresentare una società a più livelli, piena di contrasti, in cui le persone dovevano costantemente combattere per la sopravvivenza. Abbiamo ricostruito i vicoli caotici della storica Suburra. Abbiamo creato l’illusione di una vasta scala per gli enormi spazi pubblici che trasmettono la severità del Senato, abbiamo ricreato misteriosi e intricati spazi sotterranei, intrisi di magia e di riti arcaici. Ogni cosa è stata progettata e realizzata nei leggendari teatri di posa di Cinecittà, adattando il rinomato artigianato delle maestranze allo stato dell’arte in tema di tecnologie scenografiche.” Una vera e propria produzione kolossal, dunque, al servizio di una storia appassionante.

Sulle tracce della Roma imperiale tra le vere rovine

domina cinematographe.it

Guardando Domina, è impossibile non avere voglia di fare una passeggiata a Roma e scoprirne tutto il fascino immortale. Per rivivere le atmosfere della serie tv, l’itinerario migliore è quello che si concentra nella zona più antica della Capitale. Passeggiando tra le rovine di Via dei Fiori Imperiali sarà facile immaginarsi la vera Livia, quando camminava su quelle pietre originali ancora visibili. A proposito di Livia, cercate bene lungo la via, perché dal 7 maggio è apparsa, tra le statue dei grandi imperatori romani, l’immagine della nostra protagonista. Per promuovere la serie, infatti, Sky ha messo ai Fori Imperiali la riproduzione della statua originale della donna, che si trova al Museo del Louvre di Parigi. E se volete una vista esclusiva sui Fori, salite a Piazza del Campidoglio e imboccate Via del Campidoglio: vi troverete davanti a una balconata che guarda proprio le rovine, ancora più belle se vi recate all’alba, quando il sole le colora in uno spettacolo unico. E poi raggiungete sua maestà il Colosseo, monumento colossale che di certo non ha bisogno di presentazioni. Una passeggiata a Roma vuol dire anche cibo squisito, tutto da gustare. Per gli amanti della pasta l’indirizzo da non perdere è Maccheroni Express. Si trova a due passi dal Colosseo, cucina la pasta artigianale Montegrappa a vista e la propone condita con 15 ricette diverse, tra cui non mancano ovviamente amatriciana, carbonara e cacio e pepe. Se volete invece regalarvi un’esperienza unica, Aroma all’interno d Palazzo Manfredi è uno dei ristoranti gourmet più famosi della città. Un rooftop mozzafiato che affaccia davanti al Colosseo, tempio di eleganza e sapori unici, da gustare con ammirando la città in tutta la sua immortale bellezza.

Cinecittà si mostra: la visita al maestoso set di Roma antica

Domina Cinematographe.it

Per chi è appassionato di cinema, suggeriamo una vera chicca. Ha riaperto da poco Cinecittà si mostra, un tour esclusivo all’interno degli Studios che porta a visitare una mostra dedicata al Cinema unica in Italia e alcuni degli spettacolari set permanenti all’aperto. Tra i tre allestimenti visitabili se ne trova uno che è proprio la ricostruzione di Roma Antica, uno dei set più grandi di Cinecittà con i suoi quattro ettari di espansione. Costruito per la serie tv della HBO Rome, la scenografia è maestosa, e presenta l’insieme classico dei principali edifici civili e religiosi del Foro Romano, qui ricostruiti con pannelli di legno e lastre in vetroresina. Oltre alla sua monumentalità, la caratteristica principale del set è la cromaticità spiccata: i rossi, i blu, i verdi, assieme alle decorazioni vivaci, fanno sì che il pubblico – abituato a visualizzare “in bianco” le rovine – possa scoprire quali furono realmente i colori originali della Roma Repubblicana. Oltre Rome, il set ha ospitato tantissime produzioni, tra cui lo spot del 2015 di Victoria’s Secret, le riprese della serie I Borgia e l’esibizione della band inglese Coldplay.