The Leftovers: 10 cose da sapere prima di vedere la terza stagione

Arriva su HBO e prossimamente su Sky Atlantic The Leftovers 3. Ecco tutto quello che dovete sapere sulla terza stagione della serie.

It won’t be long now, non manca molto ormai. Ancora poche ore e The Leftovers 3 (Svaniti nel nulla), il fantasy drama della HBO, debutterà con la sua terza e ultima stagione. L’uscita di The Leftovers 3 è fissata per domenica 16 aprile su HBO negli Usa, mentre sarà prossimamente su Sky Atlantic in prima visione esclusiva per l’Italia.

Prima di dedicarci alla visione di The Leftlovers 3 è però il caso di fare un recap delle due stagioni precedenti e di scoprire tutti i dettagli della terza stagione, dal cast alla trama, fino al trailer e non solo!

10. The Leftovers: dal libro alla serie

Lo show statunitense parte come adattamento televisivo del romanzo Svaniti nel nulla di Tom Perrotta, pubblicato nel 2011 e definito da Stephen King “Semplicemente il miglior episodio di Ai confini della realtà che abbiate mai visto”. Nel libro si narra la misteriosa scomparsa dalla Terra di 140 milioni di persone e le ripercussioni di un evento del genere sugli abitanti di Mapleton, una tranquilla città della provincia americana. Lo stesso Perrotta è stato scelto come ideatore dello show, affiancato da uno sceneggiatore del calibro di Daniel Lindelof, co-autore di una serie cult come Lost.

9. The Leftovers: una serie tv di qualità targata HBO

Nel corso degli anni la critica ha riconosciuto alla HBO il merito di aver partorito un prodotto di intrattenimento coraggioso e di grande qualità, molto al di fuori dei canoni della tv commerciale. Una peculiarità che con il tempo si è rivelata uno dei veri punti di forza di questa serie che, nel corso della sua seconda stagione, è però considerata tra i migliori programmi televisivi del 2015, permettendo alla casa di produzione americana del Il Trono di Spade, Boardwalk Empire, The Wire, Six Feet Under, I Soprano, Big Love e True Detective di portare a casa un altro successo.

8. Che cosa succede nella prima stagione? La trama di The Leftovers


Il 2% della popolazione terrestre svanisce nel nulla. Nella città fittizia di Mapletown, nello stato di New York, alcuni tentano di dimenticare e andare avanti, altri fondano addirittura una setta – i Colpevoli Sopravvissuti – che si pone come obiettivo quello di ricordare a tutti quanto accaduto. Il problema è che, come si scopre alla fine della prima stagione, le persone scomparse erano in qualche modo indesiderate da chi è rimasto. Da qui il rimorso, che si somma al dolore della perdita.

7. The Leftovers: cast e protagonisti. Di chi si tratta?

Nei panni del poliziotto Kevin Garvey, protagonista della serie, troviamo l’attore e regista Justin Theroux, affiancato da Carrie Coon, che presto vedremo nella terza stagione di Fargo nei panni di Nora Durst. A vestire i panni dell’ex moglie di Kevin, Laurie Garvey, è Amy Brenneman, mentre un bravissimo Christopher Eccleston interpreta Matt Jamison, un ecclesiastico messo a dura prova dalla recente calamità che si è abbattuta su Mapleton. Liv Tyler nel ruolo di Megan “Meg” Abbot, una giovane donna che all’inizio della prima stagione decide di unirsi ai “Colpevoli Sopravvissuti”. Nei panni dei due figli del protagonista troviamo invece Chris Zylka e Margaret Qualley come Tommy e Jill Garvey.

6. Un mondo post apocalittico

Come convivere con un lutto che quasi si fatica a definire tale, e che forse non lo è? È questa la domanda a cui devono rispondere i protagonisti di The Leftovers, alle prese con una tragedia apparentemente inspiegabile e destinata a rimanere tale nel corso della stagione. Nel corso dei primi dieci episodi tutta l’attenzione è quindi puntata sulle vite di quelli che sono rimasti, sulle loro reazioni di fronte a un mondo completamente stravolto, alle prese con tematiche potenti e importanti, come la perdita, ma anche l’amore, e la complessità delle relazioni.

5. Che cosa succede nella seconda stagione di The Leftovers?

I personaggi principali lasciano Mapleton, in cui era ambientata la prima stagione, per cominciare una nuova vita a Jarden, in Texas, l’unico posto sulla Terra dove non è scomparso nessuno e ora definita la “città dei miracoli”. Già nel prologo del pilot scopriamo che il luogo è benedetto da poteri speciali fin dalla preistoria. In questa “città dei miracoli”, tuttavia, ben presto si assiste alla misteriosa sparizione di tre ragazze. Intanto Kevin – che si è trasferito in città con Nora, la figlia e il bambino trovato alla fine della prima stagione – scopre una verità importante sul conto del proprio padre.

4. La discesa agli inferi, tra sequenze oniriche e citazioni dantesche

In un panorama televisivo che inganna di continuo lo spettatore con “morti”, che si rivelano soltanto apparenti dopo qualche episodio, il protagonista di The Leftovers, interpretato da Justin Theroux, non fa eccezione, dimostrando, nel corso della seconda stagione, una certa tendenza alla “resurrezione”. Particolarmente significativi in The Leftovers 2 sono gli ultimi quattro episodi, in cui lo spettatore segue l’ex poliziotto Kevin Garvey in un vero e proprio viaggio verso l’aldilà, accompagnato da un misterioso personaggio, un vecchio visionario di nome Virgil. È soltanto una delle molte citazioni all’opera dantesca nel corso degli episodi. Si nota in particolare come la morte non è trattata come un elemento da soap opera, ma anzi è parte integrante della storia come ricerca del protagonista per migliorare se stesso.
A Damond Lindelof va di certo riconosciuta l’accuratezza dei dettagli, con quel velo di mistero che circonda il finale di stagione.

3. The Leftovers 3: cosa aspettarsi dalla terza stagione?

Come da tradizione, gli ideatori della serie hanno lasciato trapelare ben poche informazioni riguardo alla trama di questa season finale, che sarà composta in totale da otto episodi. In compenso è chiaramente già online il trailer di The Leftovers 3, che fin dalle prime inquietanti immagini lascia presupporre una sola cosa: la fine è ormai vicina. A questo proposito, in un’intervista con TVLine, Lindelof promette “un finale di stagione emozionante e decisamente ambiguo”.

2. Il cambio di location. Viaggio alla fine del mondo

Se nelle prime due stagioni, abbiamo visto i personaggi migrare da un luogo all’altro dell’America, in questa nuova stagione la vicenda sarà ambientata niente di meno che in Australia, luogo che avrà particolare rilevanza nel corso della stagione. Lindelof, del resto, nel corso di un’intervista a EW, ne parla come di una scelta non casuale, funzionale non soltanto alla storia ma alla stessa impostazione della serie:

“L’Australia rappresenta la fine del mondo da un punto di vista geografico, così come il nostro show lo è da quello emotivo. E poi c’è la sensazione che tanto cinema australiano, da Mad Max a Walkabout, ai film di Waking Fright o Peter Weir, si adatti perfettamente allo show così come lo abbiamo concepito”.

1. The Leftlovers 3: il cast della terza stagione

Dopo la conferma degli interpreti principali, sappiamo che farà ritorno come personaggio fisso anche il padre di Kevin, interpretato in entrambe le precedenti stagioni da Scott Glenn. Lindsay Duncan (“Birdman”) è invece una nuova aggiunta di questa terza stagione. Non si hanno però ancora notizie sul personaggio che andrà ad interpretare e su quale sarà il suo percorso nell’arco della serie. Non resta che scoprirlo domenica 16 aprile con la prima puntata della terza stagione di The Leftovers.