The King's Man cinematographe.it

A sorpresa la 20th Century Fox annuncia il cambio data d’uscita per The King’s Man: il film arriva nelle sale con sette mesi di ritardo rispetto alla data iniziale prestabilita.

Il prequel di Kingsman: The Secret Service non debutterà più nei prossimi mesi. È stato infatti annunciato un brusco cambio di data d’uscita che vede The King’s Man in arrivo non più a febbraio 2020 ma a settembre dello stesso anno. In particolare, il film diretto da Matthew Vaughn, la nuova data fissata è il 18 settembre 2020.

Anche se questo potrebbe essere sconvolgente tutti quei fan che erano pronti a trascorrere San Valentino 2020 all’insegna dell’azione, il cambiamento non dovrebbe essere sorprendente per nessuno. La Disney non è mai stata timida riguardo al fatto che ci sarebbero stati cambiamenti nella lista dei film su cui la 20th Century Fox stava lavorando. In effetti, durante l’estate, era stato pubblicato un rapporto secondo cui la Disney stava organizzando un’intera serie di film Fox, mantenendo solo una mezza dozzina di tutti i 246 progetti pianificati e che erano programmati per lo sviluppo o, addirittura, erano già in fase di sviluppo in studio. Con quel tipo di pulizia, non è affatto uno shock che altri film vengano mescolati o riorganizzati per adattarsi meglio al programma aggiornato delle uscite della Disney.

The King’s Man – Le origini è un film targato 20th Century Fox e Walt Disney Studios, ed è l’atteso prequel/spinoff di Kingsman, diretto da Matthew Vaughn. La pellicola vedrà il Duca di Oxford (Ralph Fiennes) riunire un team di improbabili eroi, inclusi Conrad (Harris Dickinson), Mata Hari (Gemma Arterton) e Shola (Djimon Hounsou), in una missione per fermare Grigori Rasputin (Rhys Ifans) e salvare il mondo dalla guerra che potrebbe uccidere milioni di persone in tutto il mondo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto