Mad Max: Fury Road - Gambit

La costumista Jenny Beavan, vincitrice di un Premio Oscar, sta ora lavorando al film Gambit per la 20th Century Fox. Il film spinoff dei X-Men sembrava quasi senza futuro per gran parte di quest’anno, fino a quando un afflusso improvviso degli aggiornamenti nell’ultimo periodo ha rivelato che il film di Channing Tatum è vivo e vegeto. Nel giro di due settimane, Gambit ha trovato un nuovo regista, Gore Verbinski, e si è assicurato una data d’uscita con Fox nel 2019.

Come Deadpool, è sia un film solista che un rilancio del personaggio omonimo X-Men sul grande schermo. Il Ragin ‘Cajun, alias Remy Etienne LeBeau, è stato precedentemente portato in vita da Taylor Kitsch in un ruolo di supporto nel film del 2009 X-Men Origins: Wolverine. Mentre l’attore che interpretava Deadpool in Wolverine, Ryan Reynolds, sta ancora interpretando il personaggio nell’universo Marvel di Fox, Tatum prenderà il ruolo di Gambit da Kitsch per il prossimo film. Se non altro, possiamo ora assumere in modo sicuro che Tatum come Gambit sarà vestito in modo piuttosto diverso da quello di Kitsch.

Omega Underground riporta che Beavan si è unita alla squadra di Gambit e fornirà i costumi per il film. Beavan non solo ha vinto il suo secondo Oscar per i suoi costumi in Mad Max: Fury Road, ma ha anche fornito gli straordinari abiti per diverse pellicole negli ultimi anni, decisamente degne di nota, tra cui lo Sherlock Holmes di Guy Ritchie e il film Premio Oscar Il discorso del re.
Gambit sarà la seconda collaborazione di Beavan con Verbinski, dopo che la coppia ha lavorato insieme nel film horror di quest’anno La cura dal benessere. Beavan è solo l’ultima collaboratrice di Fury Road ad unirsi alla produzione di Gambit. Infatti, anche i coordinatori degli stunt Guy Norris e Richard Norton, si sono precedente uniti ai lavori.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto